Sanzioni sui pagamenti con F24 più leggere, le novità in vigore dal 2020

-
23/12/2019

Nuovo regime sanzionatorio in caso di mancato versamento con deleghe F24, dovuto dall’attività di controllo dell’Agenzia delle Entrate.

Sanzioni sui pagamenti con F24 più leggere, le novità in vigore dal 2020

Il Decreto fiscale contiene tantissime novità compreso un regime sanzionatorio in caso di mancato versamento con deleghe F24, dovuto dall’attività di controllo dell’Agenzia delle Entrate. Si passa da una sanzione fissa di 1.000 euro a una sanzione proporzionale del 5 per cento per importi fini a cinquemila euro; una sanzione fissa a 250 euro per importi più elevati.

Sospensione deleghe di pagamento con F24 dall’Agenzia delle Entrate

Inoltre, l’Agenzia delle Entrate potrà sospendere l’esecuzione delle deleghe di pagamento F24 contenenti compensazioni considerate a rischio, per un periodo temporale massimo di trenta giorni.

Dopo il controllo dell’Agenzia delle Entrate effettuato in modo automatizzato, se il credito risulta correttamente utilizzato, la delega di pagamento F24 viene eseguita, i versamenti e le compensazioni in essa contenti, vengono considerati pagati in base alla data di invio file. Se invece, dal controllo la delega di pagamento non viene accettata, i versamenti e le compensazioni in essa indicate, non sono effettuati e quindi si incorre in sanzione per mancato versamento.

I nuovo sistema sanzionatorio sulle deleghe di  pagamento a compensazione si applica dal 1° marzo 2020.

F24 sbagliato: doppio meccanismo di sanzionamento, le novità