Scadenza IMU e Tasi: qual è la soglia minima di pagamento?

-
04/12/2019

Vediamo quale è la soglia minima per non pagare IMU e Tasi e le novità previste per il prossimo anno

Scadenza IMU e Tasi: qual è la soglia minima di pagamento?

Entro il 16 dicembre 2019 gran parte degli italiani saranno chiamati a versare il saldo dell’IMU e della TASI. Anche se un 10% di coloro che devono pagare queste tasse sceglie di farlo in un’unica soluzione a giugno, la maggior parte dei contribuenti preferisce dilazionare il pagamento in 2 rate pagando, quindi, il saldo entro il 16 dicembre.

IMU e TASI: soglia minima

Per quei contribuenti cui la tassa risulta essere inferiore a 12 euro, invece, il pagamento non è dovuto. Il limite che vi stiamo indicando, però, è stabilito dai singoli comuni e , quindi, può variare anche se non è mai inferiore ai 12 euro (ad esempio ci sono cumuni che hanno stabilito la soglia minima di pagamento a 15 euro: prima di versare l’imposta, quindi, è bene informarsi su tale soglia).

Si ricorda, in ogni caso, che questa soglia minima è riferita all’intera imposta e non all’ammontare della singola rata di giugno e di dicembre.

IMU e TASI: chi le paga?

SI ricorda, inoltre, che l’IMU e la TASI non sono dovute per l’abitazione principale, quella in cui il contribuente ed il suo nucleo familiare hanno la residenza e la dimora abituale (dove dormono e consumano i pasti principali) a meno che non si tratti di un’abitazione di lusso.

IMU E TASI novità 2020

Dal 2020 per quel che riguarda l’IMU e la TASI potrebbero esserci delle interessanti novità per il 2020. Intanto le due imposte dovrebbero essere unificate in una unica e poi potrebbe essere previsto il pagamento a rate di quanto dovuto ma soltanto per i contribuenti che si trovano in difficoltà economica.


Leggi anche: Case all’Asta, boom di pignoramenti immobiliari per il Covid-19: + 63% nel secondo semestre 2020