Scadenze fiscali giugno 2019: ecco il calendario delle tasse Imu, Tasi, Iva e pace fiscale

Le scadenze fiscali del mese di giugno 2019 per mettersi in regola, ecco la lista completa.

Come ogni anno il mese di giugno è particolarmente impegnativo sul fronte delle scadenze fiscali. Ma quest’anno siamo un po’ più fortunati, in quanto la scadenza usuale del 30 giugno, per il versamento delle imposte sui redditi, viene rimandata al 1° luglio, in quanto il 30 giugno cade di domenica. Ma si vocifera che molto probabilmente slitta ancora in quanto ci sono ancora delle difficoltà nell’applicazione degli indici ISA, indicatori di affidabilità fiscale. Al punto che i professionisti stanno chiedendo di ritornare agli studi di settore per quest’anno.

Le scadenze fiscali del mese di giugno 2019 si dividono in tre giorni: 17 giugno, 20 giugno e 25 giugno

Le scadenze del 17 giugno:

  • l’acconto IMU TASI;
  • versamento IVA, Irpef e contributi INPS;

Scadenze fiscali lunedì 17 giugno 2019: acconto IMU TASI

Il 17 giugno scade il termine di pagamento per l’acconto del 50% del dovuto delle imposte IMU e TASI.

Per queste imposte quest’anno ci sono 2 novità:

  • l’eliminazione del blocco delle aliquote: i Comuni sono liberi di applicare le aliquote fino al 10,6%, con una maggiorazione dello 0,8% per i grandi centri;
  • la riduzione della base imponibile Imu Tasi del 50% anche per gli immobili in comodato d’uso anche al coniuge, in presenza di figli minori, nel caso di morte del comodatario.

L’acconto IMU e Tasi 2019 può essere versato o utilizzando il modello F24 oppure il bollettino postale.

Per versare l’imposta entro la scadenza del 17 giugno 2019 si può utilizzare il modello F24 sia quello ordinario che quello semplificato.

Scadenze fiscali lunedì 17 giugno 2019: versamento IVA, Irpef e contributi INPS

Il 17 giugno 2019 scadono gli adempimenti periodici relativi alle competenze di maggio.

I titolari di partita IVA devono effettuate, quindi, entro tale data i versamenti delle ritenute alla fonte operate a titolo di acconto da parte dei sostituti d’imposta:

  • il versamento Irpef che riguarda i redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di maggio 2019. Il versamento delle addizionali comunali e regionali e redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese di maggio, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte sempre nel mese di maggio;
  • versamento IVA di competenza del mese di maggio 2019 per i contribuenti tenuti all’obbligo di liquidazione mensile;
  • contributi INPS relativi allo stipendio del mese di maggio 2019.

Per la compilazione dell’F24 per i versamenti, ecco i codici da utilizzare per il versamento dell’Irpef e dell’IVA:

  • 1040 codice tributo per il pagamento dell’Irpef con periodo di competenza 05/2019;
  • 6005 codice tributo per il versamento dell’IVA di maggio per i contribuenti con liquidazione mensile.

Scadenze fiscali 20 giugno 2019: versamento contributi delle aziende settore trasporti

Il 20 giugno le aziende del settore che applicano i C.C.N.L. Logistica Trasporto Merci e Spedizioni devono versare i contributi dovuti al fondo di previdenza per gli impiegati relativi al mese precedente.

Scadenze fiscali 25 giugno 2019: modello Intrastat mensili

Il 25 giugno 2019 è il termine di scadenza per l’invio degli elenchi Intrastat per i contribuenti tenuti all’obbligo mensile.

L’elenco Intrastat va spedito telematicamente attraverso due modalità tra loro alternative:

  • all’Agenzia delle Dogane tramite il sistema telematico doganale E.D.I.;
  • all’Agenzia delle Entrate mediante Entratel.

Inoltre facciamo presente che per fine giugno c’è la scadenza per la comunicazione di accoglimento o meno delle domande di pace fiscale. I contribuenti sono in attesa quindi della comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione dell’accoglimento o meno della domanda di pace fiscale.

Il contribuente riceverà o l’accoglimento della domanda con il relativo importo da pagare e le modalità temporali di pagamento, o riceverà la comunicazione di diniego, con la motivazione.

Vi invitiamo di consultare il sito dell’Agenzia dell’Entrate per ulteriori approfondimenti sulle scadenze fiscali del mese di giugno 2019.

Pace fiscale: entro maggio le tre scadenze per mettersi in regola

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.