Scheda carburante in vigore per tutto il 2018, dal 1° luglio stop ai contanti, tutte le novità

-
30/06/2018

Proroga fattura elettronica per i carburanti, resta in vigore per tutto il 2018 la scheda carburante, ma con stop ai contanti.

Scheda carburante in vigore per tutto il 2018, dal 1° luglio stop ai contanti, tutte le novità

Ufficiale la proroga della fattura elettronica carburanti, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il D.L. n. 79/2018 che ha posticipato al 1.01.2019 l’obbligo della fattura elettronica per la cessione di carburanti per autotrazione presso gli impianti stradali di
distribuzione. Di conseguenza, continuerà ad avere corso fino al 31.12.2018 la scheda carburante, ma con limiti, esaminiamo quali

Scheda carburante fino al 31 dicembre 2018, ma stop ai contanti

Stop Contanti carburanteDal 1.07.2018, tuttavia, per beneficiare della deducibilità dei costi ai fini dell’imposte dirette sarà necessario che il pagamento sia effettuato tramite strumenti tracciabili.

 

 

Obbligo della fattura elettronica carburanti non per tutti

Aumentano i prezzi della benzina e diesel

La scheda carburante dal 1° gennaio 2019,  verrà sostituita dalla fattura elettronica, ma l’obbligo non è per tutti. Gli acquisti di carburanti per autotrazione, se ad effettuarli sono “privati consumatori”, continueranno ad essere esonerati dall’obbligo di certificazione fiscale mediante scontrino o ricevuta. L’obbligo rimane per l’esercente l’impianto di distribuzione che dovrà provvedere alla memorizzazione elettronica e alla trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi all’Agenzia delle Dogane.

Tale adempimento sarà limitato, in fase di prima applicazione, alle cessioni di benzina e gasolio effettuate da operatori che gestiscono impianti di distribuzione stradale ad elevata automazione. In seguito l’obbligo sarà esteso a tutte le categorie di operatori.

Fattura elettronica con gli applicativi dell’Agenzia delle Entrate


Leggi anche: Pensioni anticipate e Legge di bilancio 2021: si punta al contratto di espansione oltre ad APE sociale e Opzione Donna

Fattura elettronicaPer supportare l’emissione di fatture elettroniche, l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione due strumenti per facilitare l’invio e la ricezione delle fatture. Infatti, il contribuente potrà scegliere di registrare nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate l’indirizzo telematico nel quale riceverà le fatture. Inoltre, potrà generare il QRcode contenente i dati identificativi e il numero di partita Iva. 

Per entrambe le operazioni il contribuente potrà scegliere di delegare l’effettuazione delle operazioni a un intermediario.