Sciopero benzinai giugno contro la fatturazione elettronica

Proclamato per il 26 giugno sulla rete ordinaria e su quella autostradale uno sciopero dei benzinai da Faib Confescercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa  Confcommerrcio conto la fatturazione elettronica.

Lo sciopero è stato annunciato da un comunicato congiunto delle 3 federazioni che denunciano le criticità del settore che si rischiano nell’affrontare i nuovi obblighi relativi alla fatturazione elettronica che scatteranno dal prossimo 1 luglio in assenza di provvedimenti normativi.

benzinaiMancano, quindi, poco meno di 3 settimane dalle scadenze poste dalla legge per adeguarsi alla fatturazione elettronica ma nella nota si legge che i ritardi e le incoerenze al riguardo sono talmente tanti chela rete distributiva, largamente rappresentata da chioschi, è a rischio blocco e paralisi.

Pur comprendendo il delicato momento di transizione di Parlamento e governo, le scadenze ravvicinatissime ed il livello di impreparazione del ‘sistema’ dovrebbero di per sé consigliare un intervento normativo urgente e risolutivo che, oltre al resto, posponga i termini già fissati”, prosegue la nota sindacale.

“Al contrario, le ripetute sollecitazioni avanzate anche direttamente verso il ministro Prof. Tria non sono riuscite finora a sortire neanche un segnale di attenzione. Per queste ragioni -conclude la nota sindacale- alla categoria non rimane altro strumento di azione che proclamare lo sciopero nazionale di 24 ore, per martedì 26 giugno”.

Sciopero benzinai giugno contro la fatturazione elettronica ultima modifica: 2018-06-13T07:01:53+00:00 da Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.