Sconti in bolletta elettrica fino al 70%: le nuove disposizioni

-
28/05/2020

Sconti in bolletta elettrica fino al 70% già da maggio 2020 per utenze non domestiche, tutte le novità e come verranno applicati.

Sconti in bolletta elettrica fino al 70%: le nuove disposizioni

In arrivo sconti in bolletta, lo rende noto l’Arera con la nota operativa che prevede la riduzione di 600 milioni di euro per le bollette elettriche relative alle utenze non domestiche connesse alla bassa tensione. Gli sconti arriveranno attraverso la riduzione delle componenti fisse degli oneri generali, delle tariffe di distribuzione e trasporto.

Sconti in bolletta fino al 70% per artigiani, commercianti, bar, ristoranti…

Sconti per i piccoli esercizi commerciali, ristoranti, bar, professionisti, artigiani, laboratori, e tutti i servizi con potenza superiore a 3 KW.

Gli sconti in bolletta elettrica saranno applicati sotto forma di riduzione delle componenti fisse, per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020.

L’Ente, azzererà la quota relativa alla potenza applicando una sola quota fissa di importo notevolmente ridotto, e soprattutto senza ridurre il servizio effettivo in termini di potenza disponibile.

Il risparmio per i piccoli commercianti sarà notevole, investirà circa 3,7 milioni di clienti non domestici. In base ai consumi si arriverà fino ad un massimo di 70 euro al mese per cliente in media, con un contratto di 15 KW, si prevede una riduzione di circa il 70 per cento.

Uno sconto importante con l’obiettivo di favorire la ripresa economica di questi esercizi commerciali penalizzati dalla pandemia Covid-19. Per gli esercizi che sono costretti ancora alla chiusura, lo sconto arriverà fino al 70%. Per gli esercizi che hanno riaperto l’attività, il risparmio si aggira intorno al 20% o il 30% della spesa totale della bolletta elettrica.

L’Arera precisa che dalla data del provvedimento (26 maggio 2020), fossero già state emesse fatture relative al mese di maggio, saranno effettuati i conguagli nella fatturazione successiva, comprendendo entrambi gli sconti relativi al mese maggio e giugno.

Il presidente dell’Arera, Stefano Besseghini, sostiene che gli sconti nelle bollette elettriche sono un passo importante, tuttavia, questa non è l’unica voce di costo da considerare che ha un impatto significativo sulle attività industriali. Il Governo dovrebbe decidere di dedicarsi anche ai settori dei rifiuti e dell’acqua.