Sconto IMU per comodato uso gratuito: cosa accade se si possiede immobile in altro comune?

-
27/11/2019

Quando si ha diritto allo sconto IMU sugli immobili concessi in comodato d’uso gratuito? Vediamo cosa stabilisce la normativa.

Sconto IMU per comodato uso gratuito: cosa accade se si possiede immobile in altro comune?

Se un immobile è concesso in comodato uso gratuito ad un parente in linea retta entro il primo grado, è possibile avere una riduzione sulla base imponibile dell’IMU pari al 50%. Per poter fruire dell’agevolazione, però, è necessario rientrare in specifici e stringenti requisiti stabiliti dalla legge. Vediamo quali sono.

Comodato uso gratuito e IMU

Un nostro lettore ci chiede: 

 Io e mia moglie siamo proprietari di due alloggi in uno stesso comune al 50% e abbiamo i miei suoceri in comodato d’uso in un alloggio con contratto registrato ci è stato detto che noi non abbiamo diritto allo sconto del 50% perché io e mia moglie abbiamo un alloggio di proprietà in un altro comune è vera questa cosa in attesa di una risposta porgo distinti saluti grazie

Le agevolazioni sul pagamento dell’IMU in caso di comodato gratuito ad un parente in linea retta entro il primo grado si applicano solo quando si rispettano i seguenti requisiti:

  • Il contratto di comodato d’uso gratuito deve essere registrato
  • Colui che da l’immobile in comodato deve possedere, oltre il bene in questione, un solo altro immobile in Italia ubicato nello stesso Comune,
  • Colui che da l’immobile in comodato gratuito, inoltre, deve risiedere e dimorare nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in uso gratuito.

Purtroppo quello che vi hanno detto è vero, per poter beneficiare della riduzione dell’IMU per aver concesso in comodato d’uso gratuito un immobile è necessario che chi da l’immobile in comodato possieda un solo altro immobile, oltre quello concesso in comodato, nell stesso comune. 


Leggi anche: Canone RAI ancora in bolletta: chi deve pagarlo e come chiedere l’esenzione

Possedendo voi, quindi, un altro immobile ma in un comune differente da quello in cui è ubicato l’immobile concesso in comodato d’uso gratuito, non avete diritto all’agevolazione.