Sito Inps da oggi 2 aprile accesso limitato ai cittadini

-
02/04/2020

Stamattina l’Inps ha comunicato i nuovi orari di accessi per patronati, intermediari e contribuenti sul sito per inoltrare le domande.

Sito Inps da oggi 2 aprile accesso limitato ai cittadini

Dopo il blocco di ieri del sito Inps che ha messo in crisi gli operatori e i contribuenti che cercavano di inviare la domanda per l’indennità di 600 euro e cassa integrazione; stamattina l’Inps ha comunicato i nuovi orari di accessi per patronati, intermediari e contribuenti. 

Comunicazione Inps per accesso al sito

Si legge sul portale Inps: “Dal 2 aprile l’accesso ai servizi telematici dell’INPS è contingentato in base ai seguenti orari giornalieri:
 
Dalle ore 8,00 alle ore 16,00 i servizi saranno disponibili per Patronati e Intermediari abilitati, che potranno operare secondo le consuete modalità di accesso;

Dalle ore 16,00 alle ore 8,00 i servizi saranno disponibili per i cittadini, che potranno operare utilizzando le credenziali di accesso attualmente disponibili”.

Dati sensibili a rischio

Ieri una falla nel sistema di sicurezza dell’INPS, che ha reso pubblici i dati personali dei contribuenti a chiunque accedeva al portale dell’Istituto online. In pratica, gli utenti che immettevano le credenziali per richiedere l’indennità di 600 euro diretta ai lavorati dipendenti, autonomi e partite IVA, non entravano nel loro profilo, ma bensì nel profilo di altri soggetti.

Falla INPS: i dati personali a rischio, ecco cosa sta succedendo

Nel pomeriggio il blocco totale del sito.

Blocco del sito Inps

Il sito Inps bloccato, ecco il messaggio che rilascia: “Al fine di consentire una migliore e più efficace canalizzazione delle richieste di servizio,il sito è temporaneamente non disponibile. Si assicura che tutti gli aventi diritto potranno utilmente presentare la domanda per l’ottenimento delle prestazioni”.

Sito Inps non disponibile: ecco cos’è successo