Soldi sul conto corrente, contanti sotto il materasso o investire nel mattone, cosa conviene?

-
10/02/2020

Conviene tenere i soldi sul conto corrente, sotto al materasso come facevano i nostri nonni oppure investirli nel mattone? Scopriamolo

Soldi sul conto corrente, contanti sotto il materasso o investire nel mattone, cosa conviene?

Tenere  i soldi sul conto corrente subiscono l’inflazione e hanno un rendimento, anzi le spese di imposta di bollo determinano una riduzione del capitale. Questo perché i tassi di interesse in questi ultimi anni si sono azzerati. Vediamo come investire i propri soldi.

Soldi in conto corrente o sotto il materasso?

Le usanze sono cambiate e ci si chiede se conviene conservare, come facevano i nostri nonni, i contanti sotto il materasso. Oggi, la nostra generazione versa i soldi sul conto corrente o libretto postale. Avere i contanti sotto il materasso che averli sul conto corrente fermi, è praticamente uguale, il capitale viene corroso dall’inflazione e si svaluta nel tempo senza nessun guadagno per i risparmiatori.

Investire conviene, anche se i capitali investiti sono a rischio. Facciamo un esempio: un investimento di euro 1.000 in Borsa, fatto 20 anni fa, oggi riporta in tasca euro 2.154. I mercati studiano la tendenza e negli ultimi 100 anni si può notare che l’andamento delle azioni e dei Bond hanno certamente reso di più rispetto alla liquidità tenuta ferma in conti.

Investire nel mattone

Il mattone rende più dei Bot, rappresenta in molti casi una scelta redditizia e conveniente, ma come ogni cosa bisogna fare molta attenzione alle tasse.

Investire nel mattone attualmente è la cosa migliore, il mercato immobiliare è trainato anche dagli affitti brevi, anche se si stanno ridimensionando, la casa risulta uno dei migliori investimenti.

Gli acquisti della seconda casa sono aumentati, non solo zone turistiche, ma anche case per lo studio dei figli nelle grande città.


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

Casa all’asta? Boom di opportunità

Attenzione alle tasse

Il mercato immobiliare è in salita, anche al cambiamento di rotta degli investitori che credono ancora nel mattone, ma bisogna stare molto attenti alle tasse (Imu, cedolare secca, ecc.) e calcolarle bene per la loro incidenza sul rendimento dell’investimento. Su questo fattore i pareri degli esperti sono controversi.

Chi dispone di liquidità da poter investire il mattone risulta al momento la scelta migliore e redditizia.

Mutuo seconda casa: Si possono detrarre gli interessi?