Sospese tasse e pignoramenti su conto corrente e stipendi, le ultime novità

-
03/04/2020

Stop dal Fisco su tasse e pignoramento di conto correnti, quinto dello stipendio e pensioni, e pignoramento a terzi, si pensa anche a una nuova pace fiscale…

Sospese tasse e pignoramenti su conto corrente e stipendi, le ultime novità

Per l’emergenza coronavirus è stato disposto lo stop ai versamenti Iva, contributi e ritenute di aprile e maggio. È stato disposto il blocco dei pignoramenti del quinto dello stipendio, dei conti correnti e degli accertamenti e avvisi bonari. In arrivo la deroga sul bonus prima casa per non perdere le agevolazioni su: IVA e imposta di registro.

Stop a tasse e pignoramenti su conto correnti e stipendi

Allo studio anche un possibile slittamento al 2021 di plastic tax e sugar. L’obiettivo del nuovo stop al Fisco è un capitolo fondamentale per il sostegno alla liquidità di imprese.

I tecnici del governo sono allo studio per sbloccare i debiti almeno una parte delle fatture per le aziende fornitrici delle Pubbliche Amministrazione che attendono da tempo i pagamenti e hanno bisogno di liquidità.

Si sta lavorando anche alla sospensione da parte del Fisco per le partite IVA e le imprese che hanno un volume d’affari fino a 10 milioni di euro e che hanno subito un calo di fatturato che va dal 25 al 33%.

Il blocco dei pagamenti che investirà anche i trimestrali Iva, sarà di almeno due mesi: aprile e maggio.

Tra le sospensione si configura anche lo stop ai pignoramenti del quinto dello stipendio, dei conti correnti e dei pignoramenti presso terzi.

Lanciata dal premier della Lega Matteo Salvini, l’idea di una nuova rottamazione e pace fiscale nel 2020. Al momento il governo è focalizzato nell’emergenza sanitaria che ogni giorno diventa più pesante e difficile da gestire. L’ultimo decreto con aiuti verso le famiglie e le imprese, è un piccolo paracadute che in qualche modo tende a limitare i danni. Dobbiamo attendere e vedere se verrà considerata l’ipotesi di una nuova pace fiscale.