Speciale pensione, ISEE, Bonus Tari e acqua, Casa senza mutuo, Conto corrente, PostePay, Imposta di bollo, le novità

-
29/01/2020

Rassegna su: Pensionamento anticipato e pensione all’Estero, ISEE 2020, Bonus Tari e acqua, Casa senza mutuo, Conto corrente, PostePay, Imposta di bollo, le novità

Speciale pensione, ISEE, Bonus Tari e acqua, Casa senza mutuo, Conto corrente, PostePay, Imposta di bollo, le novità

Rassegna del 28 e 29 gennaio 2020, con tantissime novità su: Pensione anticipato e cambiamento delle regole dei pensionati italiani all’Estero; Conto corrente con spese aumentate; Mutui sempre più convenienti; Calcolo e chiarimenti dell’ISEE 2020; Bonus Tari e acqua; Casa del futuro senza mutuo e con 250 euro in 7 anni; Spese Badante e detrazione al 19%; Carta unica; Imposta di bollo sulle spese mediche; tutte le novità. 

Speciale pensione

Pensionamento con RITA 

Il pensionamento anticipato con la Rendita Integrativa temporanea anticipata (RITA) permette di uscire dal lavoro cinque anni prima e in caso di lavoratore disoccupato il pensionamento è anticipato di 10 anni dall’età pensionabile. Vediamo quali sono i fondi pensione che permettono l’accesso alla RITA e come certificare i requisiti richiesti in base alle nuove disposizioni: Per accedere al pensionamento con 57 o 62 anni, basta l’autocertificazione

Pensionati in Portogallo: cambiano le regole

Il Portogallo per anni è stata la terra promessa dei pensionati italiani, circa 2800, infatti, hanno spostato lì la loro residenza per il clima mite, la cultura molto simile a quella italiana me soprattutto per la detassazione delle pensioni. Attualmente, infatti, la tassazione per i residenti non abituali è dello 0% ma le cose potrebbero cambiare visto che il premier Antonio Costa, con la nuova finanziaria ha introdotto un aumento della tassazione dallo 0 al 10% per i cosiddetti residenti non abituali, ovvero coloro che risiedono in Portogallo fino a 183 giorni l’anno.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

La notizia completa qui: Pensionati all’estero: il Portogallo aumenta le tasse dei residenti non abituali

Pensione Opzione donna 2020

La pensione anticipata Opzione donna è stata prorogata nella  legge di Bilancio pubblicata in G.U. n. 304 del 30 dicembre 2019. La proroga amplia la platea delle lavoratrici, infatti rende possibile l’accesso anche alle nate sino al 31 dicembre 1961 che raggiungono il requisito contributivo di 35 anni entro il 31 dicembre 2019. Entrambi i requisiti anagrafico e contributivo, devono essere maturati alla data del 31 dicembre 2019. Questa misura è valida sia per le lavoratrici dipendenti e autonome.

Leggi qui tutte le ultime novità: Pensione Opzione donna 2020: il messaggio Inps con le specifiche, le novità

Casa del futuro senza mutuo 

La casa del futuro è una idea di abitazione, rivoluzionaria e molto pratica. Queste case si acquistano a rate senza mutuo e in meno di 7 anni con una rata al mese di 250 euro. Stanno rivoluzionando il mercato immobiliare, si chiamano “Tiny House” e sono in vendita attualmente a Detroit.

Leggi qui: Casa del futuro: senza mutuo con una rata di 250 euro al mese per 7 anni

È possibile acquistare la casa del futuro anche in Italia, abbiamo effettuato una ricerca ed ecco cosa abbiamo trovato: Casa del futuro senza mutuo si può acquistare anche in Italia

ISEE 2020: calcolo e chiarimenti

ISEE 2020, l’Inps fornisce nuovi chiarimenti sulla scadenza, calcolo e validità della DSU. Si tratta di documenti necessari per quantificare il grado di benessere delle famiglie, non solo, sono dichiarazioni indispensabili per poter accedere a tutte le prestazioni sia sociali che assistenziali stabilite dalla legge per le famiglie che rientrano in determinati parametri.

Leggi qui la notizia completa: ISEE 2020: chiarimenti Inps su validità, scadenza, e calcolo

Reddito di residenza attiva: bonus di 700 euro


Potrebbe interessarti: Conto corrente, multe salate a Natale: quando scattano e come evitarle

Reddito di Residenza attiva, un bonus di 700 euro al mese per i soggetti che cambiano regione, questa è la proposta formulata dalle regioni Molise e Umbria, molto affine al Reddito di Cittadinanza, ma con delle caratteristiche, e tempi di erogazione diverse.

Per approfondimenti leggi qui: Reddito di Residenza Attiva: 700 euro al mese per cambiare regione

Conto corrente e spese raddoppiate

Il conto corrente registra costi in notevole aumento, in alcuni casi si parla addirittura di un incremento delle spese raddoppiate nell’arco di un solo anno. Parliamo dell’aumento dei costi relativi a: canone annuo, bonifici, versamenti, prelievi e così via. Per capire esattamente il divario dei costi evidenziato in 12 mesi, sono stati esaminati i costi dei conti correnti  nell’intervallo di tempo che va da gennaio 2019 a gennaio 2020.

Leggi tutte le novità in quest’articolo: Conto corrente: aumento dei costi dalla banca tradizionale a quella online

Libretto di risparmio

Il libretto di risparmio postale rappresenta senza dubbio la forma di risparmio che tantissimi italiani hanno utilizzato sia in passato che nel tempo contemporaneo. Seppure è cambiato nel tempo il modo di gestire i propri risparmi, Poste Italiane vanta ancora l’emblema di garanzia.

Leggi qui la notizia completa: Libretto di Risparmio Postale: versare, prelevare senza costi

Mutuo casa sempre più conveniente

Contrarre un mutuo o chiedere una surroga non è mai stato così conveniente. Sono due anni che i tassi per acquisto della prima casa sono ai minimi storici. Questa situazione in tutt’Europa rende la possibilità di accedere ai mutui stipulati con  condizioni vantaggiose. Con livelli di tassi così bassi si possono stipulare mutui a costi interessati, cosa che fine a qualche anno fa non era possibile. Un’occasione da non perdere per chi vuole acquistare casa.

Leggi qui la notizia completa: Mutuo casa sempre più conveniente, il tasso fisso bassissimo, attenti alle clausole su conto corrente

Bonus Tari e bonus acqua: ecco di cosa si tratta

Il bonus TARI e il bonus acqua dal 2020 possono essere richiesti, non solo dai percettori del Reddito e Pensione di cittadinanza, ma lo sconto è stato esteso a una vasta platea di famiglie in difficoltà. La novità investe in pieno i bonus sociali, i quali si arricchiscono garantendo l’accesso a sconti privilegiati per le famiglie, e per chi versa in condizioni disagiate economicamente. L’accesso allo sconto come per gli altri bonus sociali è condizionata dal volare dell’indicatore ISEE.

Leggi qui tutte le informazioni utili: Bonus TARI e bonus acqua 2020: novità su sconti, domande e scadenze

Spese badante con detrazione nel 730: valido il pagamento con PostePay

Prima di addentrarci nel pagamento tracciabile per le spese badante per la detrazione del 19%, analizziamo in breve il divieto dei pagamenti degli stipendi in contanti entrato in vigore dal 1° luglio 2018. Tale obbligo impone ai datori di lavoro di pagare gli stipendi con mezzi tracciabili tramite istituti bancari o postali. La nota numero 5828/2018 include negli strumenti tracciabili anche carte prepagate e nel caso di soci lavoratori di cooperative anche i versamenti sul libretto del prestito.

Approfondisci qui la notizia: Spese badante pagate con ricarica Postepay sono detraibili nel 730?

Carta unica

Lo sviluppo elettronico non si arresta, tanto da plasmare anche la Carta Unica. In men che non si dica passeremo dalla carta d’identità, formato cartaceo a quello elettronico Cie. Un’intesa tra Inps e la Zecca dello Stato, consentirà ai titolari della Cie l’accesso a ulteriori vantaggi, tra cui il collegamento con l’Istituto per visionare la posizione contributiva, previdenziale e assicurativa, nonché la possibilità di entrare in tutti i servizi inerenti i lavoratori. Ma, l’innovazione giungerà con la Carta Unica, parliamo di un documento che ne incamera tanti altri, come: carta di identità, patente di guida, bancomat, codice fiscale e così via.

Leggi qui la notizia completa: La Carta Unica: dal codice fiscale al bancomat tutto in un solo documento

Imposta di bollo sulle fatture

L’imposta di bollo sulle spese mediche detraibili assume importanza per la detrazione nel modello 730 (ordinario o precompilato) o Redditi. I contribuenti il più delle volte non sanno l’importanza di questa imposta di bollo dovuta, in quanto il più delle volte i professionisti sono sprovvisti,  riversando l’onere dell’applicazione ai clienti. Analizziamo di cosa si tratta e se è possibile portare anche l’imposta di bollo in detrazione nella dichiarazione annuale.

Leggi qui la notizia completa: Imposta di bollo sulle fatture mediche