Spese mediche pagate con bonifico o assegno, al CAF bisogna presentare anche la copia del pagamento?

-
30/01/2020

Spese mediche pagate con bonifico o con assegno bancario o postale, per la detrazione bisogna allegare copia del pagamento?

Spese mediche pagate con bonifico o assegno, al CAF bisogna presentare anche la copia del pagamento?

Con la nuova normativa le spese mediche devono essere pagate con mezzi tracciabili per poter detrarre il costo nella dichiarazione annuale. Per evitare di perdere la detrazione se il professionista non è dotato di Pos, è possibile effettuare il pagamento con bonifico bancario o con assegno bancario o postale. Quindi, il pagamento effettuato con assegno bancario o postale è valido per la detrazione della spesa.

Spese mediche pagate con bonifico o assegno per la detrazione fiscale

Un lettore ci chiede: Buonasera,  volevo chiedere cortesemente se pago con bonifico bancario o con assegno una visita medica privata, devo allegare la copia del bonifico o dell’assegno alla fattura per la detrazione fiscale? Grazie

Nello specifico, se non è possibile pagare con il Pos perchè lo specialista non si è adeguato alla normativa vigente, il cliente può chiedere le coordinate bancarie (codice Iban) ed effettuare il bonifico della prestazione in un momento successivo o pagare con assegno bancario o postale. In riferimento alla conservazione dei documenti, elenchiamo i tempi della conservazione in base alle imposte e ricevute.

Ricevute e scontrini: i tempi di conservazione

La normativa stabilisce che i documenti devono essere conservati in base a questa tempistica:


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

  • Dichiarazione dei redditi: 5 anni
  • Scontrini: 26 mesi
  • Bollette: 5 anni
  • Spese condominiali: 5 anni
  • Ricevute di affitto: 5 anni
  • Multe: 5 anni
  • Spese ristrutturazioni: 5 anni
  • Imposte sugli immobili: 5 anni
  • Bollo auto: 3 anni
  • Ricevute di pagamento: 3 anni

Riepilogando a mio avviso per la detrazione dovrà presentare al CAF (se assistita nella dichiarazione annuale) la fattura/ricevuta della visita medica con copia del bonifico o assegno bancario e conservare il tutto, in caso che sia chiesta l’esibizione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Leggi anche: Spese mediche: il pagamento in contante anche per medicinali veterinari e noleggio dispositivi medici?