Spese mediche rimborsate dal datore di lavoro: ecco come fare

-
23/07/2019

L’Agenzia delle Entrate con un interpello chiarisce il funzionamento delle spese mediche rimborsate dal datore di lavoro.

Spese mediche rimborsate dal datore di lavoro: ecco come fare

L’Agenzia delle Entrate con un interpello chiarisce il funzionamento delle spese mediche rimborsate dal datore di lavoro. L’Istante eroga alla generalità dei dipendenti taluni benefici assistenziali, tra i quali i rimborsi, attingendo dal fondo costituito ai sensi dei CCNL degli Enti di Ricerca, a fronte di spese mediche debitamente documentate sostenute dal lavoratore in anni precedenti quello di erogazione del rimborso. Su tali somme, che costituiscono reddito di lavoro dipendente, si dovrà operare, all’atto del pagamento, una ritenuta a titolo di acconto dell’Irpef dovuta dai percipienti, con obbligo di rivalsa.

Spese mediche e operazioni di conguaglio

L’Agenzia delle Entrate nell’interpello chiarisce che: “In applicazione dei principi sopra enunciati, su tali somme, che costituiscono, come detto, per i dipendenti reddito di lavoro dipendente, l’Istante, dovrà operare, all’atto del pagamento, una ritenuta a titolo di acconto dell’imposta sul reddito delle persone fisiche dovuta dai percipienti, con obbligo di rivalsa.

In occasione delle operazioni di conguaglio non potrà, invece, attribuire le detrazioni spettanti ai dipendenti ai sensi del citato articolo 15, comma 1, lett. c) del TUIR atteso che, in applicazione del principio di cassa, i dipendenti medesimi
hanno già usufruito delle detrazioni in occasione della presentazione della  dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui le spese mediche sono state sostenute.”


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Si precisa, inoltre, che

“le somme corrisposte dall’Istante non rientrano nell’ambito applicativo dell’articolo 17, comma 1, lett. n-bis), del TUIR, richiamato nell’istanza di interpello, in base al quale l’imposta si applica separatamente alle somme conseguite a titolo di rimborso di imposte o di oneri dedotti dal reddito complessivo o per i quali si è fruito della detrazione in periodi di imposta precedenti”.

È possibile leggere qui: (interpello 19.07.2019, n. 285)