Spesometro e dichiarazione IVA, partono i controlli dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate a caccia delle omesse dichiarazioni in tutto o in parte del volume d’affari consentito, ai sensi dei dati IVA comunicati, per quanto riguarda lo spesometro, nella versione vigente fino al 23 ottobre 2016.

Controlli su spesometro e dichiarazione IVA

Agenzia delle Entrate ha deciso di fare accurati controlli, per quanto riguarda lo spesometro e dichiarazione IVA e tutte le incoerenze tra i dati comunicati.

In poche parole, l’Agenzia delle Entrate, provvederà a mandare ai contribuenti delle compliance in merito alle incoerenze tra volume d’affari dichiarato e dati contenuti nello spesometro.

Ecco cosa contiene la comunicazione sui controlli per quanto riguarda la presunta omessa totale o parziale del volume d’affari:

Nome e cognome del contribuente, codice fiscale e denominazione

Il numero identificativo della comunicazione e anno d’imposta

Il codice atto

Il totale delle operazioni comunicate dal contribuente ai sensi dell’art 21 del decreto legge 31 maggio 2010, numero 78

Come è possibile consultare gli elementi informativi di dettaglio relativi all’anomalia riscontrata.

Inoltre, all’ interno della comunicazione saranno resi disponibili i dati del protocollo identificativo e la data d’invio della dichiarazione IVA, dove sarà possibile individuare tutte le operazioni attive che risultano totalmente oppure parzialmente omesse. Bisogna sapere che nella comunicazione, saranno inclusi anche i seguenti dati:

La somma algebrica delle operazioni riportate nei righi VE 2, colonna 1, VE 31, VE 32, VE 33, VE 35, colonna 1 e VE 39.

Sarà incluso anche l’importo della somma delle operazioni relative a:

Cessioni di beni e prestazioni di servizi che sono state comunicate dai clienti soggetti passivi IVA (ai sensi dell’art. 21 del decreto legge 31 maggio 2010, numero 78)

Cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate per quanto riguarda i consumatori finali. Questi sono stati comunicati proprio dai contribuenti ai sensi dell’art. 21 del decreto legge 31 maggio 2010, numero 78

Il totale delle operazioni attive che non risultano dichiarate nel modello di dichiarazione IVA.

I dati identificativi del cliente, cioè: nome e cognome, denominazione e codice fiscale

Agenzia delle Entrate: spesometro e dichiarazione IVAIl totale degli acquisti comunicati da ogni cliente soggetto passivo IVA, inoltre i dati dei consumatori finali comunicati proprio dal contribuente, cioè: nome e cognome, codice fiscale e denominazione.

Il totale delle cessioni oppure le prestazioni comunicate dal contribuente per ogni consumatore finale.

Inoltre, viene allegato anche il seguente provvedimento pubblicato dall’Agenzia delle Entrate:

Agenzia delle Entrate – provvedimento prot. 237975 dell’8 ottobre 2018

Attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 – Comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti titolari di partita IVA per i quali emergono delle differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai contribuenti e dai loro clienti all’Agenzia delle Entrate ai sensi dell’articolo 21 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78

Spesometro e dichiarazione IVA, partono i controlli dell’Agenzia delle Entrate ultima modifica: 2018-10-11T11:15:16+00:00 da Ionela Polinciuc

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in una bellissima città della Romania, da piccola sognavo di diventare giornalista e visitare tutto il mondo, sogno che con tanti sacrifici sono riuscita a realizzare. Ho visuto a Roma e Darfield, un piccolo e bellissimo paesino dell'Inghilterra. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni. E' strano, vivi le giornate, una alla volta, e quasi neanche te ne accorgi...le stesse persone, gli stessi percorsi...Troppo poco tempo per far caso che sono tutte uguali. Passi e vai oltre, poi tutto ad un tratto ti ritrovi a pensare. Fai due conti e ti chiedi come sia possibile...si perchè a volte accadono cose che non ti sai spiegare...cose che ti cadono addosso e non riesci a scostarti. È sorprendente come il numero delle notizie che accadono nel mondo ogni giorno siano bastanti a riempire esattamente il giornale( Jerry Seinfeld)