Spesometro ed esterometro, manca la proroga ufficiale a 2 giorni dalla scadenza

Lo spesometro e l’esterometro scade il 28 febbraio, ma si attende la proroga. Arriverà?

Il termine degli adempimenti per lo spesometro è stato fissato al 28 febbraio 2019, ma da un annuncio del governo sembra che sia spostato al 30 aprile 2019.

Della nuova data di scadenza non c’è ancora l’ufficialità, infatti si attende la pubblicazione del decreto con la proroga delle scadenze dello spesometro e dell’esterometro.

Restando, quindi ancora in attesa dell’ufficialità della notizia, anche se quest’ultima è stata data dal Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Massimo Bitonci, bisogna ritenere sempre valida e rispettare la scadenza del 28 febbraio 2019.

Spesometro e esterometro: la scadenza del 28 febbraio rinviata al 30 aprile 2019

Si è ancora in attesa della pubblicazione ufficiale della proroga dello spesometro e dell’esterometro a soli due giorni dello scadere dei termini fiscali previsti, cioè il 28 febbraio. Quindi gli operatori si trovano in una situazione di incertezza: se attendere ancora l’ufficialità della proroga o affrettarsi per gli adempimenti. La notizia della proroga a 30 aprile 2019 è stata data dallo stesso Sottosegretario al MEF Massimo Bitonci, alla fine del tavolo tecnico che si è svolto il 13 febbraio scorso, l’obiettivo era quello di affrontare le criticità che si verificano con l’accavallarsi delle scadenze fiscali del mese.

Dal 13 febbraio non c’è stata nessuna formalità per la pubblicazione del decreto di proroga che rinviasse i termini del 28 febbraio 2018. Quindi non vi è stata neanche l’accoglimento delle richieste effettuate per la proroga, giunte da diverse fonti a causa del sovrapporsi di diversi adempimenti fiscali nella stessa giornata, inoltre considerando anche l’aggravio di oneri determinato.

Ricordiamo come l’obbligo della fatturazione elettronica, entrata in vigore lo scorso 1° gennaio 2019, abbia monopolizzato le attività dei contribuenti e dei loro intermediari, rendendo sempre più difficile il rispettato degli adempimenti fiscali del periodo. Anche se l’Agenzia dell’Entrate abbia assicurato che il margine di errore è molto basso al riguardo del sistema di interscambio, ci sono sempre stati delle difficoltà da dover affrontare.

Proprio affrante di questa situazione evidenziata dai commercialisti, il governo ha dichiarato di aver intenzione di prorogare al 30 aprile 2019 alcuni adempimenti di fine febbraio come lo spesometro e l’esterometro. Invece resterà la stessa quella dell’invio delle Lipe del IV trimestre 2018, quindi il 28 febbraio 2019.

Spesometro e esterometro: ancora in attesa del decreto di proroga

Ad oggi, anche sé le parole del governo auspicano per una proroga al 30 aprile 2019, non c’è ancora il passaggio che renderà il tutto ufficiale cioè la pubblicazione del decreto contenente tale disposizione di spostamento delle scadenze dello spesometro e dell’esterometro.

Questa situazione di incertezza e di ritardo nel approvare decisioni nei tempi giusti hanno scatenato nelle associazioni più rappresentative dei commercialisti, ANC e ADC, una decisione a dir meno giusta, la proclamazione dello sciopero di categoria.

In queste ultime ore si pensa comunque che le parole di Bitonci possano trovare piena conferma in un prossimo decreto che possa far slittare dal 28 febbraio al 30 aprile 2019 la proroga. Quindi si spera in nessun sciopero e mobilitazione. Inoltre si spera anche che il governo sia più celere nell’applicare le decisioni senza dover aspettare tempi lunghi che non fanno bene all’economia e al mondo del lavoro.

Esterometro 2019 la proroga al 30 aprile, ecco per chi

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.