Spesometro, prossimo all’abrogazione e invio annuale, tutte le novità

La bozza del “Decreto Dignità” prevede che l’invio dello spesometro relativo al 1° semestre 2018, per chi si avvale di tale facoltà di trasmissione semestrale, ovvero relativo al 2° trimestre 2018 per chi non si avvale di tale facoltà, sia differito dal 17.09.2018 al 1.10.2018, preludendo a una prossima abrogazione dell’obbligo e a un solo invio annuale cumulativo dei dati del 2018 al 31.12.

Spesometro 2018 proroga al 6 aprileIl provvedimento, inoltre, prevede la proroga dell’obbligo di fatturazione elettronica dal 2019 anche per le cessioni di carburante, nonché correttivi al sistema dello split payment.

Leggi anche: Spesometro: sanzione fino a 2mila euro per l’omissione o l’errata trasmissione dei dati

 

Proroga fattura elettronica per carburanti e abolizione split payment per professionisti

Abolizione dello split payment per i professionisti, mentre per il resto dei fornitori della Pubblica Amministrazione l’obiettivo è introdurre una serie di correttivi per favorire il recupero dei crediti Iva. È stata ipotizzata anche la cancellazione del redditometro.

È stata annunciata la proroga al 1.01.2019 dell’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica per i distributori di carburanti. Pertanto, fino al 31.12.2018 si potrà continuare a utilizzare la scheda carburanti.

Per tutte le informazioni sulla fattura elettronica e sui vari adempimenti, consigliamo di leggere: Proroga fattura elettronica carburanti, abolizione split payment e redditometro, tutte le novità

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.