Stipendio badante si può pagare in contanti?

-
25/03/2020

Posso corrispondere in contante lo stipendio alla badante? Rispondiamo a questa domanda in base alle ultime novità.

Stipendio badante si può pagare in contanti?

Il pagamento in contanti degli stipendi dal 1° luglio 2018 deve essere corrisposto con mezzi tracciabili, un lettore ci chiede: La sottoscritta, invalida civile 100/100 con accompagnamento e Legge 104, chiede se lo stipendio alla badante per 25 ore settimanali, può essere pagato in contanti o sono indispensabili i pagamenti tracciabili. Ringrazio anticipatamente e saluto. 

Pagamento in contanti del personale domestico

La legge di Bilancio numero 205 del 27 dicembre 2017 ha stabilito all’articolo 910 che al 1° luglio 2018 i datori di lavoro devono corrispondere la retribuzione ai lavoratori tramite i mezzi tracciabili, nello specifico chiarisce come operare il pagamento:

√ bonifico sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore;

√ strumenti di pagamento elettronico; 

√ pagamento in contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento;

√ emissione di un assegno consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, a un suo delegato.

Chi non rispetta l’obbligo del pagamento con mezzi tracciabili rischia una sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 a 5.000 euro.

All’art. 913 la legge di bilancio precisa che le disposizioni non si applicano per i lavoratori “rientranti nell’ambito di applicazione dei contratti collettivi nazionali per gli addetti a servizi familiari e domestici, stipulati dalle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale”.

Questo significa che le categorie dei lavoratori domestici: colf, badante o baby-sitter, il datore di lavoro può corrispondere lo stipendio in contanti.

Limite dei contanti

In sostanza, non c’è nessun vincolo che impedisca di corrispondere il pagamento in contanti, va ricordato che c’è sempre il limite dei versamenti in contanti da rispettare:

√ fino al 30 giugno 2020 è 3.000 euro;

√ dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021 si abbassa a 1.999,99 euro;

√ dal 1° gennaio fino al 30 giungo 2022 il limite sarà 1.000 euro.

Non si potranno prelevare o effettuare pagamenti superiori a questo limite. 

Per approfondimenti consigliamo di leggere: Badanti h24: conviventi, paga, riposo e ferie, le novità