Successione dopo separazione: i beni vanno ai figli o anche all’ex coniuge?

-
19/09/2019

Rientra nella successione il coniuge separato e non ancora divorziato? Vediamo cosa prevede la legge.

Successione dopo separazione: i beni vanno ai figli o anche all’ex coniuge?

Torniamo a parlare di diritti e doveri dei coniugi in caso di separazione: cosa accade se uno dei due muore prima che sopraggiunge il divorzio? L’altro rimane o no erede? E in presenza di un testamento che lasci come erede un figlio escludendo l’ex coniuge? Vediamo come funziona rispondendo al quesito di una nostra lettrice.

Eredità e successione in caso di separazione

Una nostra lettrice ci scrive per informarsi di un eventuale testamento della figlia separata:

Vorrei sapere dopo la separazione coniugale di mia figlia se fa testamento e lascia i beni al figlio legittimo potrebbe essere impugnato dal marito?grazie

Anche una volta separati, in caso di morte del coniuge (a meno che il superstite non sia causa della rottura del matrimonio ed abbia avuto l’addebito della separazione) permangono, per il superstite gli stessi diritti successori dei coniugi ancora sposati. La separazione, infatti, non spezza il vincolo del matrimonio e il coniuge separato, in caso di decesso, succede all’altro come fossero ancora sposati.

In caso di testamento che lasci come erede universale il figlio, quindi, si lede la quota legittima del coniuge e di conseguenza il testamento può essere impugnato.

Nel momento in cui sopraggiunge il divorzio, però, finendo definitivamente il vincolo matrimoniale, cessano anche i diritti successori e il coniuge superstite non è più erede.