Tfr e pensione anticipata: la sentenza lascia uno spiraglio per i dipendenti pubblici

-
27/06/2019

Legittimo il dilazionamento del pagamento del TFR (trattamento di fine rapporto) per i dipendenti pubblici: la sentenza della Corte di Cassazione.

Tfr e pensione anticipata: la sentenza lascia uno spiraglio per i dipendenti pubblici

Legittimo il dilazionamento del pagamento del TFR (trattamento di fine rapporto) per i dipendenti pubblici, a deciderlo la Corte Costituzionale con la sentenza 159/2019 che vanno in pensione anticipata, mentre la questione si presenta controversa nei casi di pensionamento per limiti di servizio o per collocamento a riposo d’ufficio. La pronuncia si riferisce all’art. 3, c. 2, D.L. 79/1997.

La lettura della decisione lascia aperta la possibilità che, in futuro, la Consulta si pronunci favorevolmente in favore dei dipendenti pubblici che accedono al trattamento pensionistico di vecchiaia.

Leggi anche: Anticipo TFS o TFR, che fine ha fatto? Sarà abolito? Le ultime novità