TFS dopo 6 anni, una vita dedicata al lavoro e solo con promesse non mantenute

-
18/11/2019

Anticipo trattamento di fine servizio (TFS) in fase di stallo, non ci sono novità; in tanto bisogna attendere 6 anni per percepire la buonuscita. È una vergogna.

TFS dopo 6 anni, una vita dedicata al lavoro e solo con promesse non mantenute

Continuano ad arrivare le proteste dei lettori sull’anticipo TFS non ancora attivato e nessuna certezza sulle date prossime di attivazione. Questa misura doveva partire unitamente alla pensione anticipata Quota 100. I pensionati erano in attesa dell’accordo ABI, Ministero del lavoro e Inps. Nessuna novità la misura sembra in una fase di stallo. Come promesso noi diamo voce ai nostri lettori pubblicando tutte le proteste che arrivano tramite i nostri canali di comunicazione. 

TFS dopo una vita dedicata al lavoro: ecco cosa mi resta

Grazie per la voce che date a noi pensionati. Si parla tanto giustamente di quota 100 e nessuno parla di chi è stato collocato in pensione con la risoluzione unilaterale del contratto di lavoro, la famosa “Spending Rewiu” Nel mio caso sono andata in pensione ad agosto del 2015 con 37:10 mesi di servizio e anni 62, nella pubblica Amministrazione. Sarei dovuta andare in pensione a 60 anni e 35 di servizio, ma la Fornero salvatrice dell’Italia, ha risolto il problema con le categorie più deboli, come è buona norma. L’Inps mi comunica che prenderò ” I MIEI SOLDI DEL TFS” nel 2021.

Ossia ben 6 anni dopo il mio pensionamento!!! La Spending Rewiu era stata fatta in un momento di necessità dopo la situazione non era più una emergenza….come mai hanno lasciato questa situazione? Alcuni miei colleghi che sono andati dopo di me sono andati collocati a 65 anni per raggiunti limiti di età….e hanno già il tfs in tasca.Come mai io dovrei percepire il mio tfs a gennaio del 2021 quando 67 anni li compio a febbraio del 2020?


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco

Significa che non li prenderò a 67 anni, come ci dicono, bensì a 68 anni…. Si era acceso uno spiraglio con tutte le promesse di anticipazione in convenzione con le banche….orbene ad oggi anche questa possibilità è sfumata. Non avrei mai creduto che dopo aver dedicato gran parte della mia vita al lavoro, poteva accadere una situazione così catastrofica qual’è quella che oggi stiamo vivendo noi pensionati, che ci danno il contentino di un aumento di 6 euro annui!!

Mi chiedo se questi politici che si sono succeduti negli anni conoscono “La VERGOGNA”.! Di contro siamo tartassati di tasse varie e quando devono attingere attingono sempre nelle nostre casse. Dobbiamo reagire a questa situazione ma siamo troppo stanchi per farlo, dateci voce.

Anticipo TFS o TFR dipendenti pubblici, perchè è tutto fermo? È una vergogna