Tredicesima mensilità è corrisposta a tutti? I chiarimenti

-
26/11/2019

La tredicesima mensilità viene corrisposta in occasione delle ricorrenze natalizie al personale dipendente, ma la ricevono tutti?

Tredicesima mensilità è corrisposta a tutti? I chiarimenti

Si avvicina il Natale e a dicembre i dipendenti del settore pubblico e privato riceveranno dal datore di lavoro la tredicesima mensilità. Un lettore ci chiede se la 13esima e per tutti i lavoratori o solo per alcune categorie. Analizziamo a chi spetta la mensilità aggiuntiva corrisposta a dicembre per le festività natalizie.

Cos’è la tredicesima mensilità

La tredicesima è una mensilità aggiuntiva che viene riconosciuta al dipendente in occasione delle Feste natalizie. L’importo della tredicesima viene maturato mensilmente per poi essere versato al dipendente come forma di mensilità extra.

Chi ha diritto alla 13esima mensilità

La 13esima mensilità è prevista nel CCNL di categoria, rientrano anche colf e badanti. Sono esclusi dal percepire la tredicesima i contratti di collaborazione coordinata, tranne che non sia previsto nell’accordo tra datore di lavoro e dipendente.

Alla domanda di un nostro lettore che ci chiede: Buona sera, io volevo sapere tutti devono ricevere tredicesima anche quello di pizzeria e ristorante?

La risposta è sì, se si tratta di contratto di lavoro dipendente e non di collaborazione.  Anche nella ristorazione è previsto il pagamento della tredicesima mensilità.

Nello specifico:  i contratti prevedono che “in occasione delle ricorrenze natalizie al personale dipendente viene corrisposta una gratifica pari ad una mensilità di retribuzione, che prevede i seguenti elementi: paga base nazionale, contingenza, eventuali scatti di anzianità, eventuale terzo elemento o quote aggiuntive provinciali, eventuali trattamenti integrativi salariali aziendali comunque denominati”. Sono esclusi da questo calcolo gli assegni familiari.

Nel caso in cui il datore di lavoro non paga la tredicesima?

Il dipendente ha diritto alla 13esima mensilità, se il datore di lavoro non la paga, il lavoratore può inviare una lettera di sollecito e rivolgersi al sindacato di categoria.

Per approfondimenti, consigliamo di leggere: 13esima dicembre 2019 pensioni: importo e data di erogazione