Truffe Home Banking: 3 consigli per evitarle

-
08/05/2019

Come evitare di essere truffati con l’home banking, ecco 3 consigli dal vademecum dell’ABI.

Truffe Home Banking: 3 consigli per evitarle

Quando si utilizzano i servizi online tramite il sito internet della banca, il cosiddetto Home Banking, bisogna fare molta attenzione alla protezione dei propri dati sensibili per evitare che malintenzionati se ne impossessino per rendervi vittime di qualche truffa.

E’ bene sapere che la vostra banca non vi chiedere MAI di fornirle i codici personale per accedere ai servizi online del proprio sito internet nè per telefono nè per mail (quello che la banca potrebbe vedere dal sito internet può vederlo tranquillamente da remoto, senza l’utilizzo dei vostri codici personali).

Se, quindi ricevete mail da parte della vostra banca che chiedono di fornire i dati di accesso è sicuramente una truffa e quindi non digitate mai i vostri dati personali in risposta a nessuna mail.

3 consigli per evitare truffe con l’home banking

  • I codici che permettono l’accesso all’home banking vanno custoditi con molta cura (meglio se memorizzati direttamente nella vostra testa di modo che possiate riporli in luoghi sicuri). E’ bene inoltre cambiare spesso i codici di accesso per il proprio conto corrente e i servizi della banca.I codici personali, inoltre, non vanno mai conservati insieme al dispositivo che genera il codice “usa e getta” che serve per accedere.
  • Per accedere al sito della banca non cliccate mai su link che possono esservi arrivati per email ma fatelo sempre dalla barra di navigazione facendo attenzione che il sito corrisponda sempre al nome della banca.
  • Fate sempre in modo che i programmi di protezione che avete sui dispositivi con cui accedere all’home banking siano aggiornati. Qualsiasi anomalia andrà segnalata alla banca.