Versamento quote di TFR: istruzioni per i datori di lavoro privati

-
09/08/2019

Per i datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti, obbligo di versamento al Fondo delle quote di TFR

Versamento quote di TFR: istruzioni per i datori di lavoro privati

Per i datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti è previsto l’obbligo di versamento al Fondo di Tesoreria delle quote di TFR maturate dai propri dipendenti. Per le aziende in possesso della regolarità contributiva, i versamenti di quote di TFR al Fondo di Tesoreria, sebbene effettuati in assenza dei presupposti dell’obbligo contributivo, sono ritenuti validi a tutti gli effetti di legge.

Le aziende non in regola con gli obblighi contributivi, che non provvederanno a regolarizzare la posizione contributiva nei termini previsti dalle disposizioni sul rilascio dell’attestazione di regolarità, potranno presentare istanza di restituzione delle somme indebitamente versate al Fondo di Tesoreria.

Con il messaggio 7 agosto 2019, n. 3025 l’Istituto fornisce le istruzioni operative per l’applicazione della circolare INPS 1 marzo 2018, n. 37 e per la gestione delle domande di rimborso per prestazioni erogate oltre la capienza.