Affitti brevi: arriva il contratto-tipo, ecco che cos’è

Affitti brevi: la Camera di commercio di Milano ha presentato il contratto-tipo per regolamentare le locazioni di breve durata, ecco che cos’è

La Camera di commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi, in questi giorni, ha presentato il contratto-tipo per regolamentare gli affitti immobiliari di breve durata, con finalità turistica.  Il contratto è formato da 15 punti, corredato da linee guide esemplificative. I punti salienti che affronta il contratto al riguardo dell’affitto breve sono: individuazione delle parti interessate; identificazione dell’immobile; regolazione del rapporto, dal check-in fino al check-out. Questo tipo di contratto potrà essere utilizzato da qualsiasi locatore, in questo caso chiamato anche host.

Contratto-tipo: l’utilizzo

L’avvocato Donatella Marino, che ha curato la stesura del contratto breve, ha spiegato che questo accordo tra le parti va compilato e scambiato via email prima dell’inizio del soggiorno. In alternativa può essere firmato al momento dell’arrivo dei locatari. Questo contratto è modificabile in base alle esigenze dell’host o degli ospiti, rispettando una condizione cioè le modifiche vanno fatte per iscritto e coordinate con il resto del testo.

Documenti e controlli

Il contratto-tipo contiene tutti gli accorgimenti pensati per la regolamentazione di locazioni brevi. Esso ad esempio suggerisce l’utilizzo di una carta non intestata per evitare equivoci sul tipo di attività svolta dal locatore. Inoltre, l’inquilino, prima di ospitare altre persone, deve segnalare al locatore le generalità dei suoi ospiti. Il locatore deve comunicare tali dati alla questura entro 24 ore tramite il sito Alloggiatiweb.

Contratto-tipo: le regole

Il contratto-tipo permette di regolamentare correttamente il rapporto, fin dall’inizio, tra l’host e l’ospite. Vi è la possibilità di prevedere una cauzione, di disciplinare in modo dettagliato cosa succede in caso di ritardo al momento del check-out da parte dell’inquilino, in quali casi c’è la possibilità di trattenere la cauzione e così via.

Beatrice Zanolini, consigliere della Camera di commercio, ha osservato che questo tipo di contratto, anche se non è obbligatorio, può essere un aiuto reale nell’affrontare con chiarezza le situazioni che si possono creare nei rapporti tra host e ospiti, fornendo le soluzioni alle innumerevoli circostanze che sopraggiungono quotidianamente.

Il contratto in realtà non contiene un vero e proprio regolamento di utilizzo del bene ma all’articolo 8 vi è una sorta di elenco che regolamenta il comportamento dell’inquilino. L’elenco può contenere gli orari di accesso alla casa, il divieto di fumo, le regole sugli animali e altro ancora.  Tutte queste regole possono variare da caso a caso in base ai rapporti con il condominio ma per farle valere giuridicamente nei confronti dell’inquilino, c’è bisogno che quest’ultimo ne prenda visione e le accetti prima dell’inizio del soggiorno.

Il mercato degli affitti sta cambiando

Durante questi ultimi decenni il mercato degli affitti si è stravolto. Gli inquilini richiedono sempre più spesso un servizio simile a quello alberghiero, la fornitura di una guida turistica, un collegamento con l’aeroporto o la stazione ferroviaria, la pulizia periodica.  Per questo motivo, tale settore va regolamentato. Inoltre, poiché il turismo italiano è alimentato per l’80% di presenze di turisti stranieri, la Camera di commercio produrrà a breve anche le versioni in lingua straniera del contratto tipo.

Affitti brevi, obbligo di comunicazione alla Questura, pena arresto e sanzione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.