Airbnb: un modo alternativo per prenotare le vacanze

Airbnb è un nuovo modo di viaggiare ai tempi di Internet e dei social network.

Andare in vacanza è una delle cose più piacevoli che tu possa concederti, uno dei regali più belli che tu possa fare a te stesso, alla tua famiglia e ai tuoi compagni di viaggio. Si viaggia per conoscere e per conoscersi, per condividere avventure, oppure perché no, per rilassarsi a bordo piscina godendosi il dolce far niente. Gli ultimi 10 anni di crisi economica hanno contribuito a modificare le abitudini di viaggio. Gli italiani hanno cambiato gli abitudini in merito alla prenotazione dei loro viaggi, hanno sostituito il pc all’agenzia di viaggi, prenotano mete facilmente accessibili e riducendo i giorni di permanenza ma assicurandosi qualità e confort.

La popolarità di Airbnb assume un significato ben preciso. Scegliere un alloggio su questo portale, infatti, significa rinunciare alle strutture ricettive classiche, come hotel, pensioni e residence per accettare ospitalità da chi vuole offrirne, in case private, bed and breakfast, ville, antiche masserie, barche e quant’altro.

Cos’è Airbnb, quali servizi offre e come funziona.

Airbnb è un portale, inaugurato ufficialmente nel 2008, che offre molteplici servizi alle persone che cercano una sistemazione per i loro viaggi oppure hanno un alloggio da offrire. Tutto inizia a San Francisco nel 2007, quando tre giovani studenti californiani Joe Gebbia e i suoi coinquilini Nathan Blecharczyk e Brian Chesky  per guadagnare qualche dollaro, decisero di offrire in affitto alcuni air-bed’n breakfast, si tratta di materassini gonfiabili utilizzabili come posti letto e offrendo ai loro ospiti la colazione. Da qui il nome Air-bed and breakfast. Il servizio è stato proposto ad un prezzo bassissimo, l’equivalente di 5 euro, ed è forse per questo che riscosse un enorme successo.

Oggi il portale è uno dei più affidabili sul web, con più di 150 milioni di ospiti, 3 milioni di annunci in quasi 100 paesi e 65 mila città in tutto il mondo. In Italia, Airbnb ha avuto successo solo negli ultimi anni, tuttavia ora vanta moltissimi annunci ed altrettanti ospiti da tutto il mondo.

Naturalmente Airbnb è accessibile non solo mediante il browser web del nostro pc, ma anche attraverso un’apposita app disponibile sia per gli utenti iOS che Android.

 

Airbnb: come funziona

Airbnb offre 2 servizi principali alle persone che lo utilizzano: il primo consiste nella possibilità di prenotare una sistemazione per il proprio viaggio, il secondo nella possibilità di affittare o condividere un alloggio, offrendo ospitalità ai viaggiatori.

È molto semplice utilizzare il servizio, quello che ti serve è un pc, una connessione e una casella di posta elettronica. Per prima cosa, collegati al sito www.airbnb.it. Puoi effettuare da subito la tua ricerca, ma sappi che qualsiasi altra operazione potrà essere effettuata solo previa registrazione. Questa è una procedura standard, che Airbnb condivide con molti altri portali che offrono servizi ai viaggiatori, come ad esempio quelli per la prenotazione dei voli o degli hotel online. Registrarsi è semplicissimo: puoi utilizzare i tuoi profili social, come quello di Facebook oppure quello di Google+. In alternativa, puoi inserire un indirizzo email, le tue generalità e la password che utilizzerai per accedere attraverso l’account personale. Una volta completata la registrazione, Airbnb ti invierà un messaggio di posta elettronica attraverso il quale dovrai confermare la tua identità e selezionare un metodo di pagamento valido, mediante il quale effettuerai le future prenotazioni. Sei stato invitato ad iscriverti da un amico? Utilizza il link che ti ha inviato per accedere al servizio: in tal modo otterrai un Airbnb coupon da utilizzare al momento della prenotazione.

Dopo l’iscrizione, potrai a tua volta invitare amici ad iscriversi, così da accumulare altri crediti di viaggio.

 

Airbnb italia: come effettuare una prenotazione

Prenotare un alloggio su Airbnb è molto facile: devi solo avere le idee chiare sulla destinazione, sui giorni di arrivo e partenza, sul numero degli ospiti e sul tipo di alloggio che cerchi. Inserisci le informazioni nella griglia presente sulla homepage e osserva i risultati della ricerca. Ogni annuncio deve contenere determinate informazioni circa il tipo di alloggio offerto, il prezzo del soggiorno, le foto della sistemazione e i relativi servizi disponibili.

Se hai le idee chiare ma il tempo scarseggia, usa i filtri a disposizione per selezionare i servizi essenziali, la fascia di prezzo e così via. Puoi scegliere tra infinite possibilità: su Airbnb troverai stanze condivise e private, monolocali, case intere, ville, perfino castelli e barche. Chiaramente, il prezzo aumenterà in base alla tipologia di alloggio e al numero di persone incluse nella prenotazione.

Quando trovi un’offerta che ti interessa, il consiglio è quello di contattare subito l’host: così facendo ti accerterai che i servizi inclusi nella descrizione siano tutti comodamente fruibili ed escluderai la presenza di costi aggiuntivi da corrispondere in loco (talvolta si richiede il costo della pulizia finale). Per metterti in contatto con il proprietario dell’alloggio non dovrai far altro che cliccare sulla voce CONTATTA L’HOST che troverai aprendo la pagina dell’annuncio.

Altra cosa molto importante è leggere le recensioni dei viaggiatori che hanno prenotato e soggiornato prima di te. Costoro hanno la possibilità di lasciare un feedback relativo all’esperienza, descrivendola per ciò che è stata, dunque positiva o negativa. Da ciò che scrivono gli utenti sarà possibile intuire i punti di forza e le debolezze dell’alloggio o del suo proprietario. Dopo aver visto le foto, lette le recensioni, chattato con l’host, definito i dettagli e controllato la disponibilità e i servizi, è giunto il momento di prenotare: la procedura è semplicissima, niente che tu non abbia già fatto su un qualsiasi altro sito di prenotazione. Puoi scegliere se farla contattando l’host e seguire la procedura tramite email oppure cliccare su INVIA UNA RICHIESTA e attendere la conferma dal proprietario. Una volta ottenuta la conferma, potrai effettuare il pagamento. Il prezzo dell’alloggio include sia il costo della sistemazione sia il costo di addebito del servizio offerto da Airbnb che può variare dal 6 al 12% in base al totale della prenotazione. Con Airbnb la cifra per il pernottamento viene prelevata dalla carta di credito nel momento stesso della prenotazione (questo per tutelare entrambe le parti in caso di truffa) e resta in sospeso fino 24 ore dopo il check in. A quel punto, se tutto procede come deve, la somma verrà trasferita all’host (naturalmente sarà detratta della percentuale richiesta da Airbnb) oppure tornerà intatta nelle tasche del viaggiatore.

Nel caso in cui avessi bisogno di modificare la prenotazione o annullarla, potrai accedere al tuo account, aprire il menu delle impostazioni, quindi cliccare su I TUOI VIAGGI, selezionare la prenotazione e poi cliccare su MODIFICA/CANCELLA.

Ora goditi le tue meritate vacanze.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.