Alfa Romeo: -40% in Italia a giugno

Alfa Romeo registra in Italia a giugno 2020 il 40% di vendite in meno rispetto allo scorso anno

Brutte notizie per il Biscione dall’Italia. Nel mese di giugno del 2020 Alfa Romeo ha visto diminuire le sue immatricolazioni del 40 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Si tratta di un calo piuttosto netto che rende sempre più difficile la situazione della casa automobilistica milanese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Esattamente il mese scorso le unità consegnate dallo storico marchio milanese in Italia ai clienti sono state esattamente 1.525. Questo numero rappresenta un calo di quasi mille unità rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Alfa Romeo registra in Italia a giugno 2020 il 40% di vendite in meno rispetto allo scorso anno

Tra l’altro la situazione diventa ancora più grave se si considera che già nel 2019 il calo era stato del 30 per cento rispetto al mese di giugno del 2019. Per effetto di questo dato la quota di mercato di Alfa Romeo scende a 1,15 per cento nel nostro paese. Se invece consideriamo il periodo di tempo che va da gennaio a giugno 2020 e cioè il primo semestre dell’anno le vendite della casa automobilistica del Biscione sono state esattamente 6.820 con un calo del 52 per cento rispetto al primo semestre del 2019. 

Ovviamente il forte calo di Alfa Romeo rappresenta la regola e non l’eccezione nel settore automobilistico italiano dove a causa dell’epidemia di coronavirus e del conseguente lockdown durato mesi le vendite dell’intero settore nel primo semestre sono calate per tutto il comparto in misura del -46 per cento. Si spera ovviamente che la situazione possa migliorare già nei prossimi mesi con Alfa Romeo che per il momento ha dovuto fermare la produzione a Cassino per adeguare la domanda all’offerta.

Ti potrebbe interessare: FCA: fino al 30 aprile sconti su Alfa Romeo, Fiat e Jeep e prima rata a gennaio 2021


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp