Alfa Romeo: un nuovo crollo preoccupa FCA

Nuovo crollo per Alfa Romeo a gennaio in Europa. Le vendite della casa automobilistica del Biscione infatti si sono ridotte del 30 per cento

Nuovo crollo per Alfa Romeo a gennaio in Europa. Le vendite della casa automobilistica del Biscione infatti si sono ridotte del 30 per cento nel nostro continente rispetto a quanto avvenuto nello stesso mese dello scorso anno. Il mese scorso le immatricolazioni dello storico marchio milanese in Europa sono state esattamente 3.395. Si tratta di circa 1.500 auto in meno rispetto a 12 mesi fa. La cosa si fa ancora più preoccupante se si pensa che già nel 2019 le vendite di Alfa Romeo si sono ridotte del 35 per cento rispetto all’anno precedente.

Nuovo crollo per Alfa Romeo a gennaio in Europa. Le vendite si sono ridotte del 30 per cento

Per effetto di questi dati, la quota di mercato della casa automobilistica del Biscione nel vecchio continente passa dallo 0,4 allo 0,3 per cento. Più della metà dei veicoli venduti da Alfa Romeo il mese scorso in Europa sono stati registrati nel nostro paese. In Italia però le vendite della casa milanese il mese scorso sono calate del 27 per cento e questo ovviamente ha finito per influenzare i dati in tutta Europa. Per quanto riguarda i principali mercati europei, in Germania il Biscione ha perso il 17,8 per cento rispetto allo scorso anno. Ancora peggio sono andate le cose in Francia dove la casa milanese ha visto diminuire le sue immatricolazioni del 35 per cento.

Non vanno meglio le cose nel Regno Unito dove Alfa Romeo ha perso il 32,4 per cento rispetto al mese di gennaio del 2019. Per quanto riguarda la Spagna invece il calo del Biscione è stato pari a -40 per cento con appena 265 unità immatricolate. Stesso risultato anche in Svizzera dove il marchio di Fiat Chrysler Automobiles ha perso il 40 per cento delle vendite rispetto allo scorso anno con appena 160 unità immatricolate. Si spera in un miglioramento a febbraio.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Alfa Romeo sta costruendo una “vettura completamente nuova” per il 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp