Allarme rosso di farmaco anti-acne: induce al suicidio, allarme anche in Italia

Allarme medicinale anti-acne, induce al suicidio, fate molta attenzione.

Dopo anni di studi e circa 60 morti per suicidio, si è arrivato al motivo è alla causa di tutto questo, è causato da un farmaco anti-acne, il prodotto è Roaccutane e generici AVRG, le vittime si sono avute tra la Svizzera e la Francia e il fenomeno è molto sviluppato tra i giovani che più spesso vengono colpiti da acne e ritenendolo un handicap per loro rispetto ai loro coetanei.

Vediamo esattamente di quale fenomeno stiamo parlando e cosa è successo esattamente

È un fenomeno che si ripeteva da anni, il suicidio di giovani tra Svizzera e Francia, e dopo delle attente indagini si è potuto arrivare che a tutti era stato prescritto il Roaccutane della Roche, che già in precedenza aveva ricevuto denunce per motivi simili.

Sono molti i giovani che soffrono di acne e che lo ritengono un problema molto grave che oltre che fisico diventa anche psicologico. Attenzione, questo farmaco, uno dei più potenti e efficaci, e’ venduto anche in Italia con il nome Roaccutan, che cura la forma grave di acne.

Questo farmaco ha delle grosse controindicazioni, in particolare per le donne incinte, può causare grossi problemi al nascituro, problemi per chi lo si possono avere anche a intestino, occhi, fegato e ossa. Questo medicinale dovrebbe essere usato solo dopo che si è visto che antibiotici e altri medicinali non fanno effetto, e in caso di presenza di pus, dolori e infiammazioni nodulari.

Il maggiore uso di questo medicinale è fatto da donne in età fertile, e i rischi che corre un eventuale nascituro sono gravi, si va dai difetti cardiaci a problemi facciali e infine ritardi mentali, la percentuale che possano accadere gli episodi citati oscillano tra il 5% e il 35%. La stessa Roche produttrice del prodotto, organizzava programmi fatti apposta per le donne in gravidanza che assumevano questo prodotto.

Si può concludere che questo medicinale deve essere prescritto solo dai medici che abbiano esperienza in questo campo e monitorare il paziente. Nella scheda del prodotto c’è come controindicazione anche depressione e disturbi psichiatrici, pertanto chiediamo a tutti coloro che sono in possesso di questo medicinale di fare molta attenzione prima di usarlo, e se usatelo fatelo dietro accordi con medici che vi seguono.

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp