Allerta calabroni killer: un morto in Italia, un ferito grave in Spagna

Un uomo di 65 anni è morto sulla strada provinciale a Rampono Vernia, in provincia di Como, dopo essere stato punto da un calabrone asiatico

Si torna ad avere paura per la presenza di calabroni asiatici. Un uomo di 65 anni è morto sulla strada provinciale a Rampono Vernia, in provincia di Como, dopo essere stato punto da un calabrone asiatico. Sul posto sono arrivati anche i soccorsi del 118, dopo anche l’elisoccorso, ma per il pensionato non c’è stato niente da fare. Anche in Spagna, un operaio specializzato nella rimozione dei nidi di vespe, mentre effettuava un intervento di rimozione di api con i suoi colleghi, è stato punto da una vespa asiatica. Da questa puntura ne è derivata una grave reazione allergica ed è stato trasportato al più vicino ospedale, dove gli è stato riscontrato uno shock anafilattico, è in grave condizione.

Quest’anno molti casi di punture killer mortali

Sono molti in questo mese di Agosto i casi in cui si sono verificati i casi di punture mortali, il primo agosto ha perso la vita una turista francese dopo essere stata punta da un calabrone asiatico. Purtroppo questi calabroni asiatici sono arrivati presumibilmente in un container di ceramiche proveniente dal Giappone e si sono poi diffusi in tutti Europa, appunto in Italia, Francia, Portogallo e Inghilterra.

Queste creature sono molto simili alle nostre vespe, solo un poco più grandi, la loro puntura inietta una sostanza che contiene ben 8 sostanze chimiche altamente tossiche, vengono chiamate vespe mandarini, la Francia è quella che conta più morti con queste punture di insetti,

Quando si è punti si subisce uno shock anafilattico, per tamponarlo bisogna al più presto iniettarsi una siringa di cortisone, sennò la puntura può diventare letale. Il dolore che si prova è simile ad una puntura di un chiodo rovente che entra nella pelle, questa la descrizione di chi poi ne uscito vivo da questa situazione.

L’allarme in Europa, ma anche in Italia, è massima, questi predatori sono terribili a tal punto da non temere l’uomo e cibano le loro larve con gli insetti comuni che uccidono senza pietà. Si raccomanda a tutti, che nel caso notassero nidi di vespe nei pressi delle proprie abitazioni, di non intervenire da soli e cercare di fare qualcosa, basta contattare e chiamare le ditte specializzate apposta per fare questo. È molto semplice, costa poco e si è sicuri che il problema si risolve.

Virus West Nile, la zanzara Killer continua a fare vittime, ecco tutte le misure di prevenzione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp