Allerta Conad e gallette di riso, farmaco pericoloso, perdere peso, colesterolo cattivo, sigaretta elettronica, autolesionismo e Zentagle: salute e benessere le novità di oggi.

Tutte le novità della giornata nella rassegna di salute e benessere che tratta di autolesionismo, colesterolo, sigaretta elettronica, farmaco pericoloso per le donne in gravidanza, allerta Conad e allerta gallette di riso bio.

Rassegna di oggi 4 settembre su: Allerta Conad: prodotto ritirato per reazioni allergiche, Farmaco pericoloso per donne in gravidanza, rischio malformazione feto, la nota AIFA, Allerta gallette bio di mais: presenza corpi metallici, ecco marca e lotti, Perdi peso ed elimini il grasso addominale, ecco come fare, Colesterolo cattivo: quali sono i valori per vivere tranquilli, La sigaretta elettronica è davvero più salutare di una sigaretta normale?, Combattere l’autolesionismo con l’arte: cos’è la terapia Zentagle: tutte le novità della giornata su salute e benessere.

Allerta Conad

C’è un prodotto che si trova sugli scaffali di una delle più note catene di supermercati, stiamo parlando della Conad, ed è stato ritirato per la reale possibilità di incorrere, per chi soffre di allergie, a conseguenze gravi. La stessa catena di supermercati ha provveduto a far ritirare dagli scaffali da tutti i suoi punti vendita il prodotto.

Per leggere la notizia: Allerta Conad: prodotto ritirato per reazioni allergiche

Farmaco pericoloso

L’Aifa pubblica una nota informativa importante sul farmaco Gilenya (fingolimod). La nota informativa è stata emanata per il rischio di malformazioni congenite in feti esposti a fingolimod (Gilenya). Fingolimod è ora controindicato nelle: donne in gravidanza; donne in età fertile che non usano misure contraccettive efficaci.

Per approfondire leggi: Farmaco pericoloso per donne in gravidanza, rischio malformazione feto, la nota AIFA

Allerta gallette bio

Coop, Bennet e Carrefour, hanno diffuso un avviso di richiamo per la possibile presenza di corpi metallici estranei nelle confezioni di gallette di mais.

Per approfondire leggi: Allerta gallette bio di mais: presenza corpi metallici, ecco marca e lotti

Perdere il grasso addominale

È una dieta che permette di perdere peso ed eliminare il grasso addominale, dura circa un mese da spazio ai grassi buoni. Rappresenta un regime alimentare che fa ottenere buoni risultati in un tempo relativamente breve. Questa dieta prevede due fasi, la prima che dura appena quattro giorni ed ha come obiettivo principale di sgonfiare la pancia, la seconda fase invece dura quattro settimane e un apporto energetico quotidiano mai superiore alle 1600 calorie.

Per approfondire leggi: Perdi peso ed elimini il grasso addominale, ecco come fare

Colesterolo e consigli

Negli ultimi 25 anni sono state condotte centinaia di ricerche per stabilire le linee guida per capire bene quali sono i valori ottimali per scongiurare i rischi di infarto, e di conseguenza, si è arrivati alla conclusione che più bassi sono i valori di colesterolo cattico, C-LDL, più basso è il rischio di eventi cerebro-cardiovascolari, stabilendo nuovi livelli target di C-LDL da rispettare per i pazienti definiti a rischio cardiovascolare, “molto alto” e “alto”, rispettivamente <55 mg/dl e <70 mg/dl.

Per approfondire leggi: Colesterolo cattivo: quali sono i valori per vivere tranquilli

Sigaretta elettronica

Ormai per poter smettere di fumare si passa alla sigaretta elettronica con la certezza di arrivare a diminuire i rischi della sigaretta normale di tabacco. Ma non è così. Sebbene, infatti, ci siano molte più persone che acquistano la sigaretta elettronica, non significa questo che sia più salutare di quella di tabacco. E’ vero, si tratta di un’invenzione recente e quindi poco sappiamo sulla stessa,ma, intanto, in questi giorni, c’è stata la prima morte per svapo.

Per approfondire leggi: La sigaretta elettronica è davvero più salutare di una sigaretta normale?

Autolesionismo

L’autolesionismo è ancora un tabù per un bel po’ di persone. Alcuni lo fanno per moda, altri invece perché hanno dei seri problemi alle spalle, con la quale è difficile convivere, e si sentono soddisfatti, per così dire, soltanto nel momento in cui infliggono al loro corpo un taglio. Se ne parla ancora troppo poco nonostante ci sia un bel numero di persone a praticarlo. Ma perché una persona pensa all’autolesionismo?

Per approfondire leggi: Combattere l’autolesionismo con l’arte: cos’è la terapia Zentagle

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.