Allerta cozze in Italia: pericolo salmonella

Allarme nazionale, cozze provenienti dalla Spagna ma confezionate in Italia contaminate da salmonella.

Come sta accadendo troppo spesso negli ultimi tempi siamo alle prese ormai con allerte alimentari di ogni genere, questa volta parliamo di un allarme nazionale, le cozze mediterranee dalla Spagna ma confezionate in Italia contaminate con salmonella, c’è un elevato rischio per la salute.

Caratteristiche delle cozze protagoniste dell’allerta e relativa notifica

L’allerta è stata lanciata dal sistema di rilevazione europeo Rasff, le cozze sono provenienti dalla Spagna ma sono confezionate in Italia. La notifica di segnalazione è la numero 2019.4082 del 20 novembre 2019. Non essendo riusciti ad individuare il lotto si raccomanda un consumo con estrema attenzione delle cozze e solo quelle sicure.

La contaminazione da salmonella non riguarda solamente la grande distribuzione, ma anche i punti vendita, quindi anche pescherie e supermercati, e di conseguenza non si esclude che, non conoscendo i lotti di queste cozze si potrebbero trovare già in giro nelle case pronte per essere consumate.

La salmonellosi è una malattia infettiva generata dal batterio della salmonella e si trasmette attraverso l’ingestione di cibi e bevande contaminate. Questa patologia provoca nausea, vomito, diarrea e dolori addominali, l’incubazione si aggira intorno alle 12-36 ore e si può manifestare fino ad una settimana.

Si raccomanda ai consumatori di fare molta attenzione e anche ai bar e ristoranti che li includono nei loro menù. Il fatto che non si conoscono i lotti fa essere il richiamo ancora più importante. Innanzitutto se proprio non ne potete fare a meno di comprarle, acquistate quelle a norma vendute e confezionate nelle reti e con le etichette di provenienza e qualità così da evitare di comprare quelle che vengono vendute sui banchi delle pescherie sfuse.

Altra raccomandazione è quella di non mangiarle crude, cercate di cuocerle quanto più vi è possibile, così diminuite e non di poco i rischi.

Allerta cozze: scatta il richiamo per per Escherichia coli


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp