Allerta farmaci dermatologici provenienti dalla Svizzera venduti in Italia

I Carabinieri del NAS sequestrano farmaci non regolare a Cremona.

Purtroppo, bisogna segnalare questo increscioso episodio che mette a rischio la salute dei consumatori. Tramite la complicità di un dipendente, parliamo di un’importante società farmaceutica, il dipendente riusciva in tranquillità a farsi pervenire i farmaci dalla Svizzera nonostante erano privi di autorizzazioni per essere messi in commercio.

Sequestrati farmaci provenienti dalla Svizzera, sono privi di autorizzazioni per essere messi in commercio

La notizia arriva da Cremona ma ciò non toglie che questi farmaci si possano trovare in qualunque parte d’Italia. I Carabinieri dei NAS hanno scoperto il tutto facendo dei controlli in una farmacia di Cremona che vendeva normalmente i medicinali.

La cosa che è risaltata subito agli occhi dei militari, è stato il fatto che c’erano molti ordini fatti ad una farmacia svizzera. Così facendo questi medicinali venivano importati qui in Italia tramite i canali ufficiali dell’azienda.

Per il trasporto e la consegna venivano confusi con i medicinali regolari, il farmacista così poteva confondersi e commercializzare insieme agli altri farmaci e venderli con tranquillità ai clienti.

Lo stesso responsabile insieme al farmacista, sono stati denunciati all’autorità Giudiziaria e si è proceduto al sequestro delle confezioni di farmaci che non erano regolari alla vendita, ben 77.

Oggi dobbiamo fare attenzione anche a questo, è come se ci fosse un mercato parallelo anche nel campo farmaceutico. Bisogna fare attenzione e avere fiducia del proprio farmacista, ma fare attenzione anche a non fare acquisti sbagliati che potrebbero compromettere la salute di ognuno di noi.

Ancora meglio, se siete a conoscenza di qualche attività non legale e che può nuocere alla salute di qualcuno, denunciate, in modo che le cose si possano aggiustare.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp