Allerta nel gel doccia per bambini: è allarme batterio killer

L’allerta gel doccia lanciata dalla Germania attraverso il sistema rapido di allerta europeo alimenti, in Italia le confezioni sono vendute nei negozi di prodotti biologici e biodinamici

L’allerta è stata lanciata dalla Germania attraverso il sistema rapido di allerta europeo alimenti, in Italia le confezioni sono vendute nei negozi di prodotti biologici e biodinamici, e particolarmente su internet tra le varie vendite online, tanto italiani quanto stranieri, si invita assolutamente tutti i consumatori di fare molta attenzione e non usare il prodotto, potrebbe avere conseguenze molto gravi.

Andiamo a vedere esattamente di cosa stiamo parlando

Alcune confezioni di gel doccia per bambini a forma di animali in una versione da 50 millilitri, prodotta da una società austriaca, precisamente la Bauer & Thurridl Handelsgesellschaft mbH, sono state ritirate dal mercato tedesco a causa del ritrovamento del batterio Burkholderia cepacia. La società, tramite un comunicato si scusa con i consumatori e lancia il comunicato per la loro protezione.

Nel comunicato viene anche spiegato cosa è il batterio che è stato trovato, esattamente la Burkholderia cepacia si trova in genere nelle acque sotterranee e nel suolo e può sopravvivere per lunghi periodi in ambienti umidi. Per i pazienti che soffrono di fibrosi cistica, è un germe problematico a causa della sua elevata resistenza agli antibiotici, infatti in ospedale i pazienti con fibrosi infettati da questo batterio, vengono isolati. L’infezione da Burkholderia cepacia porta ad una rapida riduzione della funzionalità polmonare e alla morte

. Il prodotto riguardante dell’allarme è Kinderduschgel dimensioni di prova in diverse forme di animali 50 ml EAN: 9002422105661 o 9002422106804. Si prega i signori consumatori di non usare assolutamente il prodotto e di restituirlo al più presto dove è stato acquistato.

Auchan ritira milioni di bottiglie di acqua minerale: c’è presenza di detersivo

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp