Altra vittima di bullismo: si toglie al vita a 12 anni

Un altro ragazzino statunitense si toglie la vita perchè vittima di bullismo.

Dopo essere stato per mesi vittima di minacce da parte di compagni di classe che lo tormentavano lo scorso 6 marzo Andrew, 12 anni, si è impiccato nel garage e l’ha fatta finita aggiungendosi alla schiera delle vittime del bullismo.

Approfondisci leggendo:Vittima del Cyberbullismo si toglie la vita a 14 anni

La madre racconta che a trovarlo è stato il fratello di 15 anni e che in alcuni appunti il ragazzino avesse fatto riferimento al fatto che pensava da tempo di togliersi la vita. La tragedia dal Missisipi sta facendo il giro del mondo per volontà della madre che ha iniziato la sua battaglia personale contro il bullismo a sostegno di tutti i ragazzi che si sentono in vicolo cieco per colpa di chi li tormenta.

La battaglia della donna va avanti grazie alla pubblicazione di foto choc sul suo profilo Facebook tra le quali spicca quella del figlio nella bara aperta il giorno del suo funerale. Un’immagine drammatica che si spera “ossa spingere i bulli a riflettere più attentamente sugli effetti della loro crudeltà”.

Tale crudeltà, infatti, colpisce fin troppe famiglie e la donna vuol raggiungerle tutte scrivendo “Se sei un genitore e tuo figlio è vittima di bullismo, ti prego di parlare. Ci servono dei nomi. I nomi di tutti i bulli. Dobbiamo mettere fine a tutto questo“.

Leggi anche: Cyberbulli e Cyberbullismo: come riconoscerli e come difendersi


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.