Amazon dice addio agli ordini superflui per quelli di prima necessità

Amazon Italia ha deciso di dare la priorità solo agli ordini di prima necessità, rifiutando per adesso quelli ritenuti superflui. Eccone il motivo.

Se in questi giorni di quarantena avete pensato di trascorrere un po’ del vostro tempo a fare dello shopping online su Amazon, beh, purtroppo, dovete cambiare idea. Infatti, Amazon Italia ha deciso di rifiutare gli ordini ritenuti superficiali per dare la priorità a quelli di prima necessità a causa dell’emergenza Coronavirus che il nostro paese sta vivendo attualmente. Pertanto potranno essere spediti e ricevuti solo prodotti legati alla salute del compratore e gli alimentari, data la situazione dei supermercati fisici. Vediamo il perché di questa decisione e qualche informazione in più.

Amazon Italia dà priorità agli ordini di prima necessità e rifiuta quelli superflui

Il reale motivo di questa decisione non beneficia tanto chi effettua gli ordini, facendo una differenza tra chi ordina del cibo e chi ordina un videogioco, ma invece i corrieri che rischiano di contrarre il Coronavirus.

L’azienda ha deciso di esporre i suoi dipendenti al rischio solo se si tratta di ordini di prima necessità, di cui il compratore non può fare a meno.

Pertanto, tali prodotti sono: quelli legati alla salute del compratore e per la cura della sua casa, alimentari, prodotti per gli animali e libri.

Sono ritenuti, invece, superflui, i videogiochi, i dvd, gli elettrodomestici ed i giocattoli.

Una decisione del genere non fa sconti nemmeno a chi possiede Amazon Prime: chiunque abbia tale abbonamento dovrà aspettare un giorno in più rispetto al solito.

Così facendo Amazon cerca di venire incontro a chi davvero ha bisogno e si trova in situazione di disagio, ma anche ai suoi corrieri, cercandoli di esporre il meno possibile al virus.

Un’altra problematica legata all’azienda leader del commercio online è  lo sciopero di Castel San Giovanni, voluto dai sindacati dato che l’azienda non mette in pratica il patto stipulato tra il Governo e patti sociali per il contenimento del Coronavirus.

Una situazione che non ci voleva proprio dato che in questo periodo di emergenza da Coronavirus, dove gli italiani sono costretti a stare a casa, Amazon Italia sta ricevendo numerosi ordini.

 

Leggi anche:

Amazon: consegne a rischio

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.