Amazon indaga su traffico dati illecito in cambio di tangenti

Ad annunciarlo è il Wall Street Journal: Amazon sta indagando su un traffico illecito di dati da parte di alcuni dipendenti.

Secondo i dati riportati dal Wall Street Journal l’agenzia sta indagando su traffici dati illeciti, registrati soprattutto in Cina.

Dipendenti Amazon vendono dati in cambio di tangenti

Ad annunciarlo è il Wall Street Journal: Amazon sta indagando su un traffico illecito di dati da parte di alcuni dipendenti (con localizzazione prevalentemente cinese), tuttavia non vi sono ulteriori specificazioni rese note. Attraverso il pagamento di tangenti – tra gli 80 e i 2mila dollari – alcuni venditori avrebbero ottenuto da impiegati di Amazon dettagli sulle vendite e sul comportamento degli utenti, e avrebbero potuto far cancellare le recensioni negative ai loro prodotti. La Cina sembra essere il principale teatro di questo do ut des e diversi intermediari si occupano di far sì che i venditori siano avvantaggiati nella promozione dei loro prodotti.

Il Wall Street Journal ha scoperto che alcuni impiegati di medio livello in Cina, con la possibilità di accedere alla gestione dei dati dell’utenza, hanno la possibilità di eliminare le recensioni negative da diversi prodotti e possono indirizzare i compratori dei dati verso i gusti e gli stili prediletti dai clienti Amazon. Ci sono intermediari che utilizzano social network e sistemi di messaggistica molto popolari in Cina (WeChat è il più popolare) alla ricerca di questi impiegati interessati a ricavare qualche soldo in più. L’intermediario mantiene i contatti tra venditori e impiegati, trattenendo per sé una percentuale.

Altri servizi offerti dagli intermediari comprendono la diffusione delle statistiche sulle ricerche effettuate tramite il motore di ricerca di Amazon, con le parole chiave più efficaci per i singoli prodotti. Così facendo, i venditori saranno in grado di adeguare i propri prodotti (con le relative descrizioni) ai dati acquisiti. In tal modo risulterà più facile apparire nei primi risultati di ricerca e aumentare la percentuale di vendita.

Amazon


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Mike

Un ventenne che ha amato la scrittura fin da quando ha cominciato a camminare. Forse da un po' prima.