Anche il Salone di Ginevra vittima del Coronavirus

Il Motor Show di Ginevra 2020 non si farà a causa dell’epidemia di Coronavirus

Il Motor Show di Ginevra del 2020 sarà cancellato dopo che il governo svizzero ha vietato le riunioni di almeno 1.000 persone venerdì a causa di preoccupazioni sul coronavirus. Il divieto è immediatamente in vigore e durerà fino a metà marzo. La 90a edizione di GIMS doveva iniziare la prossima settimana. Il Motor Show di Ginevra non è il più grande salone automobilistico del mondo, ma è quello in cui le case automobilistiche in genere amano annunciare i loro veicoli e concetti più vistosi e rivolti al futuro.

Il Motor Show di Ginevra 2020 non si farà a causa dell’epidemia di Coronavirus

Ginevra è l’ultima fiera commerciale a dire stop a causa dell’epidemia di coronavirus. Nel mondo della tecnologia, il più notevole è stato la cancellazione del Mobile World Congress, che è il più grande spettacolo di smartphone al mondo e la conferenza degli sviluppatori F8 di Facebook . Anche alcuni eventi sportivi sono stati cancellati. Sia la Formula 1 che la Formula E hanno annullato le gare in Cina e il Comitato Olimpico Internazionale ha dovuto affrontare crescenti domande sulle olimpiadi estive di quest’anno in Giappone.

Palexpo, la fondazione che mette in scena il Motor Show di Ginevra, aveva cercato di tenerlo a galla emettendo una serie di avvisi ai partecipanti. Gli organizzatori avevano anche affermato che avrebbero aumentato il tasso di pulizia e disinfezione intorno al centro congressi e avevano chiesto agli espositori delle “aree a rischio” di sottoporre a screening il proprio personale e ha consigliato ai partecipanti di lavarsi regolarmente le mani e di tenersi a una distanza di almeno un metro da chiunque ” tossisce o starnutisce. ” Ma a quanto pare tutto questo non è servito a nulla.

Ti potrebbe interessare: Honda presenterà importanti novità al Salone di Ginevra


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp