Andare in pensione con la Rendita a 57 e 62 anni, FAQ aggiornate

Pensione anticipata con la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA) con i fondi pensione, rispondiamo ai nostri lettori.

La rendita integrativa temporanea anticipata (RITA) è una prestazione unica nel suo genere che permette attraverso i fondi di previdenza complementare di corrispondere una rendita fino al raggiungimento dell’età pensionabile che attualmente è di 67 anni. Questa misura permette di accedere con un anticipo di 5 anni dall’età richiesta per la pensione anticipata e nel caso di lavoratori inoccupati l’anticipo è di 10 anni dall’età per la pensione anticipata, quindi a 57 e 62 anni. Rispondiamo ai nostri lettori su questa misura previdenziale. 

Pensione con la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA): FAQ aggiornate

Sono del 1958. Ho 32 anni di contributi. Volevo per cortesia sapere se posso accedere alla Rita. Lavoro part time.  Sono dipendente supermercato addetto pulizia.

Risposta. Come sopra esposto la condizione per accedere alla Rita è aver aderito aver versato un minimo di cinque anni di contributi in un fondo pensione. Alla misura possono aderire tutti i lavoratori (dipendenti e autonomi), indipendentemente dal tipo di contratto e mansione lavorativa. La domanda per la Rendita integrativa deve essere presentata la fondo di appartenenza. Quindi, se lei ha aderito ad un fondo pensione in base al montante accumulato può accedere alla Rita in quanto ha più di 20 anni di contributi versati e 5 anni di distanza dall’età per la pensione di vecchiaia.

RITA per i disoccupati

1) Compio a settembre 60 anni ho 31 anni di contributi e sono disoccupato dal 2010 posso richiedere la RITA?

Risposta. Anche per i lavoratori disoccupati da più di due anni è richiesta l’adesione ad un fondo pensionistico almeno da cinque anni. I lavoratori inoccupati da più di 24 mesi (come nel suo caso), possono accedere alla RITA 10 anni prima dell’età per la pensione di vecchiaia, quindi a 57 anni. Lei se ha aderito ad un fondo previdenziale pensionistico può aderire. La domanda deve essere inoltrata tramite il fondo di appartenenza.

2) Buona sera, sono nato a dicembre del 1963  sono disoccupato dal 10/07/2017  purtroppo per la mia età non riesco a trovare un lavoro che mi dia il minimo per vivere. Chiedo cortesemente informazioni sulla pensione anticipata così chiamata RITA    Attendo un consiglio un’indicazione per trovare una soluzione a questa  situazione. Grazie 

Risposta. Il discorso è sempre lo stesso è possibile aderire alla RITA all’età di 57 anni per i lavoratori inoccupati da lungo periodo, come nel suo caso. Purtroppo, la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata non è per tutti, bisogna aver aderito ad un fondo pensione almeno da cinque anni. Questo requisito è fondamentale per questa misura.

Consiglio di leggere la guida con tutte le indicazioni: Pensionamento con la RITA: requisiti, aspetto fiscale e convenienza, guida completa

Video Rendita Integrativa Temporanea Anticipata


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”