Anticipo TFS e INPS che non rilascia certificazione: che fare?

L’INPS rifiuta il rilascio della certificazione TFS: è necessaria la circolare o è una documentazione dovuta?

Anche se per l’anticipo del TFS previsto dal decreto 4/2019 non è ancora pronto per permettere la presentazione della domanda a causa della mancanza dell’elenco delle banche aderenti all’accordo, non è detto che l’INPS non debba fornire la certificazione necessaria per la richiesta dell’anticipo TFS dei dipendenti statali previsto già in precedenza (senza agevolazioni) presso alcuni istituti bancari.

La mail seguente c’è stata inviata da un nostro lettore che ha aderito da pochi mesi al pensionamento con quota 100 e ha richiesto all’INPS la certificazione del TFS vedendosela negare perchè l’istituto è ancora in attesa della circolare che permetta l’accesso all’agevolazione prevista dal decreto del 2019.

Anticipo TFS e certificazione INPS

Buongiorno, sono un pensionato della Pubblica Amministrazione (Ente Locale) e sono andato in pensione il 1 di agosto con quota 100 (avendo 107, anni 66,7 +41 anni lav.) ho anticipato i 5 mesi dell’adeguamento ISTAT perchè l’ambiente di lavoro non mi dava + stimoli ne voglia di proseguire ancora per un pò di tempo. Comunque anche la prerogativa di poter avere i famigerati € 45,000 in anticipo (e a quasi 67 anni sarebbe una manna visto che a condizioni normali  dovrei aspettare 2 anni, a questa età cosa aspetti?…..) mi ha spinto a fine gennaio 2019 a dare le dimissioni ed usufruire appunto la quota 100 con la finestra del 1 agosto 2019. 

Ho regolarmente ricevuto i pagamenti della pensione al 1° del mese ed ho anche richiesto il 5 agosto la certificazione del TFS all’INPS per usufruire dell’anticipo dei € 45.000. Naturalmente tale procedura si è arenata a causa della crisi di governo e quindi all’INPS mi hanno detto (il responsabile del servizio) che la certificazione del TFS non può essere data perchè sono in attesa di una “circolare” che sblocchi la situazione. 

Il quesito che pongo è questo:

indipendentemente dalla Quota 100, dai  € 45.000, dalle circolari ministeriali, ecc… avere la certificazione del TFS non è un mio diritto? cosa c’entra con quota 100 o con l’anticipo, è un documento che indipendentemente da tutto mi spetta, ad es. potrei chiedere un’anticipazione a banche al di fuori della convenzione, anche con tassi + alti ma è un mio problema, non posso farlo perchè l’INPS a quasi 50 giorni dalla mia richiesta (sia personale on line che attraverso il patronato ) non “ha lavorato” come dicono, il mio TFS. Anche il patronato è all’oscuro di tutto ciò e stanno informandosi in sede regionale.

Se possibile vorrei un vostro parere su questa situazione che ritengo coinvolge credo, tutti i quotisti e se può l’INPS impedire a un pensionato di avere il certificato TFS che gli spetta di diritto ed è indipendente da ogni interferenza perchè già maturato e consolidato (preciso che la mia vita lavorativa è molto lineare, stesso Ente, nessuna ricostruzione, ne militare, ne laurea da riscattare, 41 anni sempre lì!).

Spero di essere stato chiaro nell’esposizione e ringrazio anticipatamente del tempo che vorrete dedicarmi e resto fiducioso in una risposta in merito.

Cari saluti

 

Purtroppo non ho una risposta da darle ma solo la mia opinione in merito.

Diverse banche propongono già da anni la possibilità che i neo pensionati delle pubbliche amministrazioni possano accedere all’anticipo del TFS con prestito bancario. Per erogare il prestito, però, è necessario il prospetto di liquidazione del TFS certi dall’INPS che, quindi, non può rifiutarsi di fornirlo.

Non sapendo come consigliarle di proseguire, se è veramente interessato a richiedere l’anticipo del TFS in banca anche con interessi più alti tutto quello che posso dirle è che presso la banca in cui intende fare richiesta può richiedere anche supporto per la certificazione in questione.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.