Anticipo TFS e uscita anticipata con Quota 100: in attesa di risposte

Crescono le proteste dei lettori sul mancato anticipo TFS, ancora tutto tace e le speranze diventano vane…

Ancora non sono pervenute notizie sull’anticipo del  TFS ( Trattamento di fine servizio) per i pensionati che hanno optato per l’uscita anticipata dal lavoro con Quota 100. La sfiducia verso il Governo è tanta, avallata anche dei continui cambiamenti e la mancanza di applicazioni di norme già rese effettive. Come promesso pubblichiamo le lettere dei nostri lettori per riempire il web della loro voce, della loro delusione, sperando che serva a smuore qualcosa ed arrivare all’accordo tanto atteso, tra banche, Inps e Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Un lettore ci scrive: Le lamentele sono tante ma nessuno le ascolta, chiedo allora che senso ha continuare a pubblicarle? Se nessuno legge le vostre proteste, il vostro sdegno verso le promesse fatte e non mantenute, rimarrete un numero come tanti. La voce dei cittadini è importante e se ci arrivano tante lettere significa che in molti le leggono e un piccolo risultato lo stiamo raggiungendo. 

TFS: Grazie per l’opportunità che ci offrite per esprimere la nostra rabbia

Buongiorno.Sono anch’io un dipendente pubblico andato in pensione , il 01/11 u.s. grazie a quota 100. Desidero intanto  ringraziare  la redazione ” Notizie Ora ” per l’opportunità’ che ci offre per esprimere, in questo caso la nostra rabbia contro un governo che non  riesce a portare in fondo è fare applicare   le leggi fatte di proprio pugno. Mi riferisco ovviamente al Decreto quota 100 che prevedeva l’opportunità di un anticipo di € 45.000 .Ovviamente ad oggi devo ritenere che ciò è stata solo una Bufala. Ma vi è di più.  Come si può parlare di crescita economica, se lo stato tiene bloccati  per sé i soldi dei lavoratori, ad oggi pensionati?
La risposta è solo una: prima vengono gli interessi politici, poi eventualmente si può parlare di interessi per i lavoratori , pensionati  o gli elettori.
Si perché noi pensionati siamo vittime di raggiri politici. La quota 100 era voluta da Salvini. 
Caduto il governo Salvino-Di Maio ecco che nessuno più si è interessato della quota 100 ne Di Maio , e ancor di più il partito Democratico che ne era contrario e che ha partorito la vomitevole  legge Fornero. Si salvi chi può. Grazie 

Anticipo TFS: non c’è convenienza per le banche ecco perchè è bloccato

Anticipo TFS: voglio far sentire la mia voce

Anch’io faccio parte della lunga schiera di dipendenti pubblici che sono andati in pensione con quota 100. Cosa dire? Delusa, no di più, angosciata, perché io sono andata in pensione con 40 anni di contributi e 65 di età. Lavoravo nel Ministero della Giustizia, ormai ero allo sfinimento e per giunta avevo problemi di salute. Contavo molto sull’anticipo del TFR per aiutare i miei due figli e per potermi curare meglio perché come risaputo, il sistema sanitario nazionale è ormai al collasso e funziona malissimo.  Quindi sono in trepida attesa e mi auguro che qualcosa si sblocchi. Mi unisco a tutti coloro che vogliono intraprendere iniziative per far si che il Governo faccia qualcosa.Sono disposta anch’io ad andare a Roma, per far sentire la nostra voce, mi sento truffata non è giusto, il TFR è un nostro diritto, sono i nostri soldi!!!! Mi farete cosa gradita se vorrete  pubblicare questo mio scritto!

Anticipo TFS ancora tutto fermo: indignati, truffati, arrabiati e delusi, la voce dei pensionati

Una procedura illegittima

Dal 1 settembre sono in pensione di vecchiaia ente locale. Vorrei sapere con quale logica perversa dovrei ricevere il tfr dopo quasi 16 mesi se per 34 anni anno per anno è stata accantonata una quota del mio monte retribuzione annuale

Questa procedura è del tutto illegittima e crea una disparità di trattamento tra lavoratori pubblici e privati oltre ad essere offensiva per un dipendente che adesso si ritrova a farsi prestare soldi per i bisogni che aveva già programmato mi vergogno ogni giorno e sempre di più di essere italiano. SALUTI 

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”