Ape sociale proroga 2020: dopo contratto a termine quando c’è diritto?

In quali casi è possibile accedere alla pensione Ape sociale se si è disoccupati per termine di contratto? Vediamo i requisiti.

Con la legge di Bilancio 2020 l’Ape sociale è stata prorogata fino al 31 dicembre 2020 e potranno usufruirne tutti colo che, in possesso di almeno 63 anni di età e 30 anni di contributi (o 36 anni di contributi per usuranti e gravosi) che rientrano nelle categorie tutelate. Per i disoccupati è possibile accedere a seguito di scadenza di contratto a termine? La novità, introdotta con l’Ape sociale 2018, permette anche a coloro che sono disoccupati da termine di contratto a tempo determinato di poter fruire della misura a determinate condizioni. Vediamo quali.

Ape sociale dopo contratto a termine

Un nostro lettore ci scrive:

Buonasera,

mi chiamo Luigi G., e vi scrivo per avere informazioni riguardando l’Ape Social.

Il 25 gennaio compio 63 anni, e in totale ho quasi 36 anni di contributi. Sono disoccupato da ottobre 2016 con un contratto a termine di 3 mesi, e al momento percepisco il Reddito di cittadinanza.

Volevo sapere se con questi requisiti posso fare domanda per Ape Social, e se ne ho diritto.

Come abbiamo anticipato anche per scadenza di contratto a tempo determinato è possibile accedere alla pensione con l’Ape sociale a patto che negli ultimi 3 anni che precedono cessazione del rapporto di lavoro almeno 18 mesi siano stati coperti da contratto di lavoro (e da contributi versati derivanti da lavoro).
I 18 mesi di contratto accumulati nei 3 anni precedenti la cessazione del lavoro non si riferiscono, però, soltanto all’ultimo rapporto lavorativo a termine ma a tutti i periodi coperti da un contratto di lavoro dipendente nei 36 mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro.

Nel suo caso, quindi, ha diritto all’Ape sociale se, al termine del contratto ha fruito interamente della Naspi spettante e se da ottobre 2013 a ottobre 2016, data del termine del rapporto di lavoro, può vantare almeno 18 mesi coperti da contratto di lavoro dipendente, anche se l’ultimo rapporto di lavoro è durato solo 3 mesi. Se è in possesso, in quei 3 anni indicati, di almeno 18 mesi di contratto di lavoro dipendente può presentare domanda di pensione con Ape sociale non appena saranno pubblicate le modalità e i termini per farlo con la proroga 2020.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.