App che traccia i contagiati a breve in Italia

Anche in Italia a breve arriverà un’app capace di tracciare i contagiati così da prevenire altri contagi e tenere sottocontrollo la situazione.

Dato l’andamento del contagio da Coronavirus e data l’ulteriore proroga del termine di quarantena, è evidente che il Coronavirus resterà con noi almeno per un altro bel po’ di tempo. Non a caso, la cosidetta fase due, prevederà una convivenza con tale virus, come se fosse ormai parte integrante della nostra realtà. Il governo, proprio per il futuro che ci aspetterà, sta ipotizzando ad un’app che possa tracciare i contagiati e di conseguenza capire come comportarsi. Dall’altra parte, però, si tratterebbe, a parere del Garante, di un’azione penale in quanto è prevista la diffusione dei dati personali altrui. Come si sbloccherà la situazione?

Governo pensa ad un’app che traccia i contagiati, la privacy è a rischio?

Già in passato vi abbiamo parlato di tante app, per lo più provenienti dal mondo orientale, realizzate proprio per frenare il contagio, riportando i dati personali di ogni persona.

In particolare, abbiamo notato come queste piattaforme siano state volute dagli enti governativi proprio per evitare ulteriori situazioni di contagio e per tenerle sottocontrollo.

Ci eravamo chiesti, poi, perché applicazioni del genere non fossero state realizzate anche in Italia data l’immediata estensione del virus anche nel nostro Bel Paese.

Per fortuna siamo arrivati a questo momento e sembra che ci siano tutte le buone intenzioni per realizzare un’app che possa servirci ad uscire il più presto possibile dall’emergenza.

In questo progetto di app si ipotizza che a registrare i dati personali sulla piattaforma siano gli stessi contagiati così da poter esser tracciati.

Questo permetterà ai sani di evitare zone in cui si trovano tali contagiati e quindi prevenire ulteriori aumenti del virus.

L’app in questione funzionerà ovviamente grazie alla connessione internet e al GPS da tenere sempre attivo.

Si parla di un suo lancio a breve, scaricabile gratis direttamente da un sito governativo e sarà in grado di sostituire le autocertificazoni di carta.

 

Leggi anche:

Coronavirus: per uscire servirà un’app e la “Fase 2” sarà per fasce d’età


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.