App immuni: sparita? Che fine ha fatto

Che fine ha fatto la app immuni, utile a tracciare la nostra quotidiana mobilità nel periodo della Fase 2? Scopriamolo assieme.

Era l’app che doveva controllare la nostra salute e i nostri spostamenti, in questa Fase 2, era “app immuni” che il governo spingeva per far sì che almeno il 60% del paese la utilizzasse. Ma che fine ha fatto?

Immuni: app per il tracciamento sparita dai radar

In realtà non è del tutto sparita dagli intenti dei nostri governatori, la app immuni, ma è in ritardo rispetto alle previsioni per il suo rilascio. Di fatto questa curiosa e discussa app per il nostro tracciamento digitale dovrebbe essere pronta per la fine del mese. Sarà troppo tardi? Sarà ancora utile? I pareri si sono abbastanza divisi in questo periodo, tuttavia si è smesso anche un po’ di parlarne a livello mediatico, al punto da farci pensare che fosse sparita dai radar. Ma, sarà obbligatoria o facoltativa questa app, continuano ad oggi a chiedersi gli italiani.

obbligatoria o facoltativa?

Insomma, il download e quindi l’utilizzo sui nostri device mobili di questa app di tracciamento sarà facoltativa. Dall’ altro delle sfere governative c’è chi annuncia che presto l’ app immuni sarà collegata al fascicolo sanitario, è bene ricordare però che le parole del Premier Conte furono chiare: sarà assolutamente facoltativa, quindi sostanzialmente inutile. Gli esperti infatti ci dicono che almeno il 65% degli italiani dovranno scaricarla per renderla efficiente. Ma si sa, l’essere facoltativa limiterà l’utilizzo di quegli italiani poco tecnologici o non possessori di smartphone, ma anche di tutti quelli che temono per la propria privacy. Quindi, difficilmente vedremo una percentuale esaustiva di utilizzo. E pertanto, la sua efficienza sarà probabilmente pari a zero. Già il fatto che non sia stata pronta per la ripartenza di questa Fase 2, lascia comunque perplessi sulla reattività e la fiducia in tale operazione, da parte degli stessi espertoni che quasi quotidianamente ci danno ragguagli, decreti e ordini su come affrontare questa epidemia da Coronavirus.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp