App per il mare: bisognerà prenotarsi in spiaggia?

Per questa estate potrebbe essere disponibile una app per il mare che ci permetterà di prenotare il nostro posto in spiaggia

Ormai, nel tempo del Coronavirus non c’è più certezza e non c’è più nemmeno religione e potremmo dire, nemmeno più esistono le quattro stagioni, chiusi tra le mura. Ma adesso spunta una possibile App per il mare, con la quale capire se sarà possibile vedere la spiaggia.

App per il mare: quest’anno la spiaggia sarà un terno al lotto?

Tra chi litiga per gli spazi da gestire in spiaggia e chi propone distanziamenti in plexiglas, si fa strada una app per il mare, con cui sarà possibile prenotare lettino, ombrellone e orario in spiaggia. L’ app si chiama beacharound ed è stata ideata già da qualche anno da un giovane 29enne, ma ancora non è stata ufficialmente rilasciata. Tuttavia, potrebbe apparire come una interessante soluzione per cercare di trovare il proprio posto in spiaggia per questa estate. Ma come funzionerà questa trovata?

Come potrebbe funzionare la nuova applicazione per andare in spiaggia?

Sarà semplicissima usarla molto probabilmente, semplicemente, basterà accedere alla app (se verrà rilasciata) dal nostro dispositivo, senza nemmeno il download e senza registrazione, quindi selezionare le spiagge (i lidi) che ci interessano nella nostra zona. Quindi sarà possibile prenotare un lettino e un ombrellone, pagare (con un sistema di pagamento preferito) e scegliere un orario. Sarà possibile anche mettersi in contatto con il bagnino, a quanto pare, per ulteriori delucidazioni. Solo il tempo, in vista della successiva Fase 3, una volta superata la appena avviata Fase 2, ci dirà quanto sarà semplice o complesso accedere in spiaggia, questa estate, con o senza una app per il mare. Le spiagge libere, intanto potrebbero rischiare invece di essere tassativamente vietate, per impossibilità di controllo sul distanziamento sociale. Per molti, quindi il mare quest’anno potrebbe essere un vero e proprio miraggio.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp