Apple e Samsung: le loro radiazioni sono cause di cancro

Attenzione a due modelli di cellulari prodotti dalla Apple e da Samsung: possono essere causa di cancro per le eccessive radiazioni che emettono.

Questa notizia non è una bufala, ma è pura realtà. Infatti, non tutti sanno che le due aziende principali nella produzione di cellulari di ultima generazione, Samsung ed Apple sono sotto accusa dopo le analisi realizzate da un resoconto che si occupava del tema radiazioni smartphone. I risultati sono davvero impressionanti dato che i valori rilevati per le onde elettromagnetiche sono decisamente fuori norma. Addirittura, in alcuni modelli è stato scoperto fino al 500% di valore oltre soglia.

Attenzione ai cellulari Apple e Samsung, rischio cancro

Che il cellulare, in generale, fosse una causa di cancro era una notizia piuttosto contraddittoria.

Ci sono casi in cui i cellulari fanno sorgere il cancro ed altri no. Ma quello di cui vi vogliamo parlare è  un vero e proprio caso giudiziario che nasce dal distretto settentrionale della California.

E’ questo il luogo in cui sono stati posti sotto indagine i pericoli derivanti dall’uso di iPhone 8, iPhone X e Galaxy S8, Ma vediamo cosa ne emerge fuori.

In pratica, se parliamo di valore SAR per questi telefoni, esso  supera di gran lunga i limiti federali.

A parlare è un’indagine fatta dal quotidiano The Chicago Tribune la quale ha stabilito quali siano i modelli più pericolosi per la salute umana.

Per la testata giornalistica, come rischi troviamo “aumento del rischio di cancro, stress cellulare, danni genetici, peggioramento delle capacità di apprendimento e memoria, disturbi neurologici” ed altri problemi di tipo sanitario.

La Commissione federale per le comunicazioni degli Stati Uniti ha posto sotto indagine gli smartphone esaminando il tasso di assorbimento specifico, o meglio conosciuto come SAR.

Negli USA il limite è fissato a 1,6 W/kg, contro i 2W/Kg sanciti dalla direttiva europee vigente, ma questi limiti sono ritenuti ormai vecchi e non contemporanei ai recenti cambiamenti, dato che i test condotti nel 1997  hanno tenuto conto dell’impatto su esponenti delle forze armate con peso di riferimento attestato sui 100 Kg.

Se prendiamo in considerazione individui più esili e delicati, come i bambini, gli effetti delle radiazioni sono da considerarsi maggiorati al 150%.

A preoccupare è anche il lancio del 5G a causa delle onde corte ad altissima frequenza.

Se avviene l’installazione di un nuovo ripetitore, di conseguenza ci sarà  un aumento del rischio di cancro per le persone vicine che fanno uso di tale tecnologia.

Infine, se ci si espone alle onde nocive , si potrò anche vedere l’aumento di quelle onde provenienti dal range delle onde medie per le radio e quelle delle tecnologie di rete WiFi, Bluetooth e 4G.

Leggi anche:Cancro al colon: attenzione ad assumere antibiotici, ne aumenta il rischio


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.