Apple in Cina chiude tutto, a causa del Coronavirus

Apple chiude le attività in Cina, in via cautelare

Apple ha preso una decisione drastica, chiudere tutti gli store e tutte le sue attività in Cina, fino al prossimo 9 febbraio, a causa del temutissimo Coronavirus, in via del tutto cautelare.

Apple in Cina chiude fino al 9 febbraio

Era già dalla fine dello scorso gennaio che Apple stava chiudendo alcuni store in Cina, in vista di pericolose possibilità di aumentare il contagio. Stavolta, dalle indiscrezioni circolate nelle ultime ore, la casa di Cupertino pare aver deciso ufficialmente di mettersi in standby nel paese afflitto dal Coronavirus, almeno fino al 9 febbraio. Si era già parlato di un possibile rallentamento nella distribuzione dei prossimi iPhone 5G, affidati proprio alle manovalanze cinesi, ma stavolta l’azienda ha comunicato queste parole:

“Per eccesso di cautela rispetto agli ultimi consigli dai più importanti esperti in salute, chiudiamo i nostri uffici, i negozi e i centri di contatti sul territorio cinese fino al prossimo 9 febbraio.”

Una scelta quella della Apple in Cina che potrebbe apparire come drastica, ma una grande azienda deve sapere anche quando fermarsi per evitare rischi maggiori. Non è da escludere, dunque la possibilità di rallentamenti nella produzione di prodotti Apple, come nel caso della attesissima uscita dei prossimi iPhone SE 2. Intanto il Coronavirus ha fatto stimare circa 17.000 contagiati, ad ogni modo la Apple pare che si stia rendendo attiva anche per attuare delle donazioni in aiuto a tutto il paese, afflitto da questa piaga allertante.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp