Apple Store Cina: riapertura a rischio

Apple Store in Cina, a rischio ulteriori ritardi e rallentamenti

Si è parlato in questi giorni della chiusura degli Apple Store in Cina, in una linea cautelare a causa del Coronavirus, aggiungendo la possibile riapertura degli stessi entro il prossimo 10 febbraio. Ma, a quanto pare, stando alle ultime indiscrezioni la data potrebbe slittare ulteriormente.

Apple Store in Cina non riaprono il 10 febbraio?

Resta ufficiosa la data di riapertura degli Apple Store in Cina al 10 febbraio, ma c’è un monito inviato ai dipendenti che farebbe ipotizzare un possibile slittamento del piano. Stando alle ufficialità, il governo cinese aveva consigliato il 10 febbraio come ottima data per riprendere le normali attività delle imprese, ma sembrerebbe che la casa di Cupertino adotterà una linea diversa. Difatti, da una nota pubblicata su MacGeneration, pare che la Apple aprirà i propri negozi al pubblico più in la con il tempo.

Insomma, un bel rallentamento causato dal Coronavirus che influirà anche sulla distribuzione di prodotti Apple in Cina, come il lancio del nuovo iPhone SE 2. Le chiusure dei negozi e quelle e dei punti vendita di Apple avrà un influenza maggiore sulla produzione. Nelle ultime ore anche Foxconn ha annunciato che il 10 febbraio non riaprirà il suo quartier generale e fabbrica di iPhone a Shenzhen. Sebbene i principali fornitori di Apple stiano attualmente dichiarando di prevedere una ripresa delle operazioni di produzione il 10 febbraio, attuando delle misure straordinarie implementate per raggiungere l’obiettivo. Sono piuttosto elevati, però i dubbi sul fatto che ciò avverrà realmente entro tale data.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp