Il Museo dell’Esercito di Parigi, un viaggio attraverso tutte le guerre francesi

Chi è un appassionato di guerre storiche e per cosa si trova nei paraggi di Parigi, deve assolutamente fare visita al Museo dell’Esercito di Parigi. Lì sarà come essere catapultati all’improvviso in una delle guerre che video protagonista la Francia, attraverso oggetti molto diversi tra di loro. Ma l’invito è allungato anche a chi non ama particolarmente le guerre storiche- Vedere quegli oggetti e il solo pensiero di non essere stati solo unicamente degli oggetti di esposizione, fa in un certo senso accapponare la pelle per tutte le storie che il Museo dell’Esercito contiene.

Uno dei musei di guerra più famosi al mondo

Il Museo dell’Esercito di Parigi è considerato uno dei più famosi musei di arte e di guerra poiché ospita oggetti non comuni che hanno fatto la storia nel vero senso della parola. Il museo si trova all’interno dell’Hôtel National des Invalides, un possente complesso architettonico che comprende più edifici e che fu voluto da Luigi XIV, ovvero il famoso Re Sole, per ospitare e cercare di curare gli invalidi di guerra.

Come nasce?

Nato nel 1905, il Museo dell’Esercito di Parigi nasce dall’unione tra il Museo dell’Artiglieria ed il Museo Storico dell’Esercito. Il primo elencato nacque durante gli anni della Rivoluzione Francese e conserva oggetti preziosi come la collezione della Corona, alcuni reperti del Louvre ed altri che derivavano dalle colonie francesi. Il secondo museo, invece, nacque nel 1896, per volere del pittore Edouard Detaille e possiede oggetti molto curiosi: dalle divise alle medaglie, uniformi, foto, dipinti, documenti legati ai vari generali che guidarono la Francia fino al secondo conflitto mondiale, armi e armature antiche di tutto il mondo. Inoltre, esiste all’interno del museo, la Chiesa dei Soldati dove sono custodite le bandiere che i francesi presero al nemico.

Com’è diviso il museo

Esso è costituito da ben 7 parti: il Cortile d’Onore e le Collezioni di Artiglieria; il Dipartimento Antico (XIII e il XVII secolo); il Dipartimento Moderno,(anni 1643-1870) il Dipartimento Contemporaneo, (anni 1871-1945), quindi, alla I e II Seconda Guerra Mondiale; il Memoriale Charles de Gaulle; la Cattedrale San Luigi degli Invalidi; l’Église du Dome dove troviamo la tomba di Napoleone (di colore rosso porpora) e di altri eroi di guerra francesi.

leggi anche : Galeries Lafayette, il centro commerciale più grande dell’occidente è in Francia

Il Museo dell’Esercito di Parigi, un viaggio attraverso tutte le guerre francesi ultima modifica: 2018-06-06T07:42:32+00:00 da Katia Russo

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.