Assegni al nucleo familiare e familiari a carico: chiarimenti

Assegni al nucleo familiare e detrazioni coniuge a carico: gli opportuni chiarimenti sui dubbi, leciti, di una lettrice. Vediamo come funziona il calcolo.

Gli assegni al nucleo familiare sono un’erogazione dell’INPS in favore delle famiglie di dipendenti e di pensionati calcolata sulla composizione del nucleo familiare e sul reddito complessivo dello stesso. Le detrazioni per i familiari a carico, invece, spettano al contribuente per figli, nipoti, coniuge ed altri familiare che risultino fiscalmente a carico e che non abbiano redditi superiori a quelli stabiliti dalla legge. Cerchiamo di fare chiarezza.

ANF e familiari a carico

Una lettrice scrive per chiedere:

Buongiorno,
Vorrei chiedere informazioni riguardo l’ANF:
Io ( moglie) nel 2019 ho un reddito di 399€ e in più ho avuto la dote unica lavoro di 1800€ ;
Mio marito invece ha un reddito di 12000€ nell’anno 2019
Per fare la richiesta di ANF 2020 si deve sommare il tutto e inserirlo nella domanda????
Se io non lavoro o lavoro questo incide poco sull’importo spettante?? Nel senso che si guarda il reddito complessivo della famiglia (nel mio caso marito+moglie perché i figli sono 3 ma piccoli)e poi si assegna l’importo per 5 persone, ho capito bene???

Un’altra cosa:
Per le detrazioni,
io ho cominciato a lavorare nel 2020 e probabilmente avrò un reddito che supera i 2840€, in questo caso non posso essere a carico di mio marito, giusto????
In attesa di un vostro grazioso riscontro
Arrivederci

Rispondo con ordine alle sue domande. Il richiedente gli assegni al nucleo familiare deve inserire nella domanda i propri redditi e poi anche i redditi di tutti i familiari che compongo il nucleo stesso.

Nel vostro caso, quindi, vanno inseriti sia i suoi redditi che quelli di suo marito. Il calcolo degli assegni al nucleo familiare vengono effettuati tenendo conto sia dei redditi che il nucleo ha sia per la composizione della famiglia: nel vostro caso, quindi, nella tabella ANF di riferimento si dovrà consultare la colonna che si riferisce ai nuclei familiari composti da 5 persone.

Per quanto riguarda le detrazioni, penso si riferisca a quelle che suo marito percepisce per i figli a carico e per il coniuge a carico. Se in un anno lei percepisce redditi che superano i 2840 euro non risulterà più a carico di suo marito che, di conseguenza perderà le detrazioni spettanti per il coniuge e, in sede di dichiarazione dei redditi non potrà detrarre le spese sostenute per il coniuge, visto che non è a carico.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.