Assegni nucleo familiare con figlio diventato maggiorenne, cosa cambia nella richiesta?

I figli al compimento della maggiore età escono dal nucleo familiare ai fini ANF e nella domanda non vanno indicati neanche tra i componenti dello stesso.

Gli assegni al nucleo familiare vengono corrisposti in base alla composizione del nucleo ai fini ANF e in base ai redditi di tutti i componenti della famiglia. Si ricorda che gli ANF spettano per i figli minorenni, per quelli maggiorenni ma soltanto in alcuni casi, ma possono spettare anche in caso che i nipoti siano a carico dei nonni. Vediamo cosa succede alla nuova domanda di assegni al nucleo familiare quando uno dei figli diventa maggiorenne.

Assegni nucleo familiare quando un figlio diventa maggiorenne

Una lettrice, in difficoltà con la compilazione della domanda di ANF, scrive per chiedere:

Buongiorno vorrei chiedere un informazione siccome mio figlio è diventato maggiorenne il 16 luglio e siccome devo fare il rinnovo dei assegni familiari online cambia qualcosa su inserimenti dei dati.

Gli assegni al nucleo familiare vengono erogati, dietro presentazione di domanda annuale, in basa alla composizione del nucleo familiare ANF. Quest’ultimo si differenzia dal nucleo familiare che deriva dallo Stato di famiglia o da quello necessario per richiedere l’Isee perchè dello stesso possono far parte:

  • richiedente
  • coniuge (non legalmente separato) o parte dell’unione civile
  • figli minorenni o equiparati
  • figli maggiorenni inabili
  • figli maggiorenni fino all’età di 21 anni se studenti e se facenti parte di un nucleo familiare in cui sono presenti almeno 4 minori di 26 anni
  • minori in affidamento
  • nipoti diretti a carico del nonno (se il richiedente è il nonno)
  • fratelli e sorelle del richiedente se minorenni (o maggiorenni inabili), orfani dei genitori e senza diritto alla pensione di reversibilità.

I figli maggiorenni, quindi, fanno parte del nucleo familiare ANF solo nel caso che siano maggiorenni e studenti facenti parte di nucleo familiare numeroso o nel caso che siano inabili.

Cosa accade ad un figlio quando diventa maggiorenne? Non fa più parte del nucleo familiare ANF e gli eventuali assegni per lui spettanti vengono sospesi dal mese del compimento dei 18 anni.

Suo figlio, avendo compiuto 18 anni, quindi, non ha più diritto alla corresponsione degli assegni al nucleo familiare e nel compilare la domanda ANF non deve inserirlo neanche come un componente del nucleo familiare.

Per rispondere alla sua domanda, nell’inserimento dati cambia il fatto che suo figlio maggiorenne, che fino ad ora inseriva nella domanda e nei componenti del nucleo familiare, da adesso non deve essere più inserito nella domanda ANF neanche come componente del nucleo familiare su cui calcolare il reddito poichè al compimento dei 18 anni i figli escono dal nucleo familiare ai fini degli assegni.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.